Rai, una settimana di full immersion nell’Expo 2015

19 dicembre 2013

La manifestazione entra nei palinsesti di molte reti dal 16 al 22 dicembre

 

E’ in corso (16-22 dicembre) la settimana che Rai dedica all’Expo 2015 (Milano, 1 maggio-31 ottobre): un debutto per RaiExpo, la nuova struttura nata dalla convenzione del servizio pubblico ed Expo 2015 per raccontare l’evento milanese e il suo tema, sia nei programmi in palinsesto sia con nuovi format e contenuti.

Molti i programmi coinvolti: oltre ai tg e i programmi di approfondimento giornalistico presidio è anche su Rai Italia con i programmi per gli italiani all’estero e Radio Rai con Decanter, Caterpillar, Brave ragazze, Farenheit, Radio 3 Scienza. In tv spazio a Uno Mattina, I fatti vostri, La prova del cuoco, La vita in diretta, Il tempo e la storia, Geo&Geo, L’eredità, 2 Next, Linea Verde, Sereno variabile, Agorà, Alle falde del Kilimangiaro, Domenica In, Mezzogiorno in famiglia, Virus, per citarne alcuni.

Domenica 22 dicembre chiuderà la settimana Quelli che il calcio con l’evento prodotto da RaiExpo ‘Aspettando il Derby, aspettando l’Expo’, una partita di calcetto dal carcere di Bollate, con l’annuncio di un’iniziativa del Ministero della Giustizia.

Molti gli ospiti istituzionali come il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, i ministri Maurizio Lupi, Beatrice Lorenzin, Nunzia De Girolamo, Massimo Bray e del mondo del calcio, dello spettacolo e del cibo (Massimo Buttura, Carlo Cracco, Oscar Farinetti e Davide Oldani). Sull’intero palinsesto Rai si accenderanno inoltre le Scintille, brevi filmati sulla manifestazione e sul tema ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’.

RaiExpo, con sede a Roma e a Milano, è guidata da Caterina Stagno e riunisce un gruppo di autori, filmmaker, registi e ricercatori specializzati che lavorano in una logica crossmediale.

Dal 14 dicembre è anche on line il sito www.expo.rai.it, che con i suoi contenuti sarà uno dei canali portanti della comunicazione di Rai su Expo 2015. RaiExpo è presente anche sui social network (Facebook, Twitter, Google+ e Weibo, il Fb cinese) e sarà il primo esperimento di second screen della Rai, in cui la visione televisiva viene arricchita dagli scambi della comunità dei telespettatori.