Moving punta sulle operazioni speciali per consolidare la crescita

17 dicembre 2013

In questi giorni festeggia il primo compleanno Moving, società specializzata in servizi di comunicazione indoor e ‘inweb’, fondata da Danilo Del Bosco e Daniele Moretti. Un anno positivo per la struttura nata  all’interno di una consolidata rete di agenzie specializzate che ruotano intorno a Promos Comunicazione, società focalizzata sui servizi di promozione culturale.

“Sì può crescere anche in tempi di crisi – spiegano i due imprenditori -. Noi ci siamo posti sul mercato con estrema umiltà, con una forte focalizzazione commerciale e consapevoli di poter trovare spazio in un mercato in cui le aziende cercano altre opportunità di contatto con i consumatori rispetto ai media classici”. In Moving si incontrano due mondi: quello della distribuzione fisica di materiale promopubblicitario e quello digitale. Il collante è rappresentato dalla capacità di raggiungere il target attraverso un utilizzo creativo del media.

“Aiutiamo le aziende a guadagnare nuovi spazi”, afferma Del Bosco. Quest’anno il 40% del fatturato è arrivato dal digitale, il 35% dalla distribuzione fisica, il 5% da attività di stampa e il 20% dai progetti speciali. “Proprio questa ultima area – precisa Moretti – è quella che ci ha consentito di differenziare la nostra offerta. A un network strutturato e capillare di location, siamo in grado di associare microeventi sul territorio. Un’opportunità che è stata accolta con grande attenzione dalle aziende”. Fra i clienti conquistati l’Ente del Turismo Svizzero, Disney (con un’operazione speciale all’interno delle scuole per il lancio del film Planes), McDonald’s (in Lombardia), Fidenza Village, Lov Organic (nella foto l’operazione realizzata per il brand) e, nel settore dell’editoria, la rivista Cibi, free press dedicato al mondo dell’alimentazione nato in vista di Expo 2015.

“Per quanto riguarda il digitale – prosegue Moretti – ci siamo mossi su tre direttrici: la realizzazione di siti internet, fra questi vorrei ricordare quello della Fondazione Mazzotta, la gestione di canali social (fra i clienti acquisiti l’azienda vicentina Diquigiovanni), lo sviluppo di App (fra i clienti Banca di Cesena). Oggi siamo in grado di proporci al mercato con un’offerta completa anche su questo fronte”.

Andrea Crocioni