Regali di Natale su misura con Media World e Cayenne

13 dicembre 2013

Media World torna in comunicazione con la campagna di Natale ideata da Cayenne, pianificata su tv, radio, web e stampa, oltre che volantino e materiale pdv. Con questa campagna Media World vuole comunicare la sua capacità di offrire sia un vastissimo assortimento di prodotti – oltre 35.000 referenze – sia prezzi competitivi con oltre 220.000 prodotti in sottocosto. La campagna cavalca il tema dei regali di Natale, partendo da un insight molto chiaro: tutti conosciamo bene le persone a cui vogliamo fare dei regali, ma ogni anno è difficile trovare il regalo giusto per loro, possibilmente anche a un buon prezzo. Gli spot sottolineano la capacità di Media World di darti ottime idee per i regali a un costo competitivo.

La creatività vede più soggetti, in cui a parlare sono le persone che devono fare i regali e i protagonisti sono i destinatari dei regali le cui caratteristiche distintive vengono rappresentate dalle trasformazioni del pacco regalo. Gli spot sono totalmente in 3D, realizzati grazie alla collaborazione con Ditroit. Fil rouge della comunicazione, la canzone ‘Uh Oh (I’m fallin)’ di Shelley Fraley, già hit negli Usa e colonna sonora di diversi film e serie Tv, ultima Pretty little liars. La campagna è partita on line con il concorso ‘Un regalo che sPACCA’. Fino al 16 dicembre registrandosi sul sito Media World www.mediaworld.it/un-regalo-che-spacca, gli utenti  possono inviare ai propri amici e parenti un biglietto creato ad hoc sulla loro personalità e visualizzato da un pacco regalo che rispecchia le caratteristiche più varie e divertenti: il timido, il creativo, il pazzoide ecc. Chi si iscrive partecipa a un instant win in cui sono in palio ogni giorno tanti codici easy gift da 10 euro e un codice easy gift da 500 euro spendibili sul sito di e-commerce di Media World. A supporto una campagna di web adv con formati standard e video pre-roll sui principali portali. Per Cayenne hanno lavorato i direttori creativi Federico Bonriposi eMatteo Airoldi, lo strategic planner Davide Della Pedrina, l’art Andrea Pioppi  e la copy Evelin Loprete.