Sotel.tv, nel primo rilevamento misurate le tendenze del gusto dei teleutenti

11 dicembre 2013

Dal 2014, una volta consolidato il campione, il report mensile inizierà a informare sul punteggio ricevuto dai programmi più votati

 

A un mese dalla sua presentazione e attivazione, Sotel.tv Servizio Opinioni Teleutenti presenta il primo rilevamento a cura del comitato scientifico presieduto da Armando Fumagalli, docente di Semiotica dell’Università Cattolica di Milano.

Il servizio, nato da Aiart e Club S. Chiara per affiancare ai dati Auditel una valutazione qualitativa dei programmi, ha avviato in novembre la fase di start up, ma già nei primi 30 giorni di funzionamento ha potuto evidenziare alcune linee di tendenza del gusto dei teleutenti, con più di mille voti e pareri espressi al telefono o via web.

Criticati i conduttori quando assumono comportamenti considerati eccessivi, superficiali e arroganti; si lamenta la presenza degli stessi conduttori da anni e la generale mancanza di innovazione all’interno del nostro panorama televisivo. Premiate fiction, film tv, programmi di divulgazione culturale come Ulisse, Superquark, Geo & Geo, programmi d’inchiesta come Report. I contenitori pomeridiani sono considerati spesso inadatti per il tipo di contenuti proposti e la fascia oraria.

Programmi come Uomini e donne sono pesantemente criticati per il tipo di messaggi che veicolano e per i toni e i modi con cui lo fanno. Reality e talent, tendenzialmente poco apprezzati, per volgarità e ripetitività del formato, registrano invece il giudizio ampiamente positivo nei confronti di Pechino Express.

Non passano l’esame del gradimento i talent che hanno come protagonisti i bambini, accusati di strumentalizzare i minori. Giudicati spesso troppo politicizzati e faziosi, inoltre, i telegiornali nazionali, mentre i programmi comici sono accusati di fare satira eccessiva (Crozza nel Paese delle meraviglie su tutti).

Sono descritti come ‘usurati’, invece, capisaldi del piccolo schermo italiano come Colorado. Stanchezza rilevata anche per quanto riguarda il giudizio espresso su altri programmi storici come Ballando con le stelle, Striscia la notizia, Affari tuoi, Un posto al sole, L’eredità, Che tempo che fa, Verissimo, La Vita in diretta e Quelli che il calcio.

Alla ricerca dunque di una tv nuova che ancora non esiste e alla cui definizione Sotel.Tv cerca di partecipare facilitando e affinando le modalità di voto e commento e apportando migliorie al servizio informativo Sotel.tv sul web. Da gennaio infatti su www.sotel.tv sarà disponibile una guida tv per districarsi meglio tra la programmazione e dunque anche nelle votazioni, nonché tutti i numeri utili per ‘vivere’ la televisione, sia davanti che dietro lo schermo, con, tra i nuovi servizi, indicazioni per partecipare come pubblico alle trasmissioni, ai casting e le ‘ultime’ dall’etere.

Il sito ufficiale di Sotel.tv così acquista sempre di più il ruolo di ‘casa web dei teleutenti’ al servizio del telespettatore, che verrà premiato, inoltre, per aver espresso la propria opinione, anche grazie a nuovi concorsi a premi.

Dal 2014, una volta consolidato il campione, il report mensile inizierà a informare sul punteggio ricevuto dai programmi più votati.