Rai Educational mostra il suo lato scientifico

10 dicembre 2013

Nuovi programmi dalla fisica all’astronomia, dalla tecnologia alla ricerca medica, alle tematiche dell’energia.Con il contributo di grandi nomi da Giovanni Bignami a Umberto Veronesi

 

Dal centro della terra ai confini dell’universo, ripercorrendo la storia dell’uomo e quello che ha prodotto la sua ‘curiosità’ per il mondo intorno, passando per i ‘misteri’ della fisica, guardando nell’invisibile, immaginando il futuro. C’è tutto questo e altro ancora nei nuovi appuntamenti che Rai Educational, diretta da Silvia Calandrelli, dedica alla scienza e alla ricerca in diversi settori: dalla fisica all’astronomia, dalla tecnologia alla medicina, alle tematiche dell’energia.

Si comincia, su Rai Scuola, questa sera alle 20.00. La data non è casuale, perché oggi viene consegnato il Premio Nobel per la Fisica a Peter Higgs, il ‘papà’ degli studi sul bosone. Ad aprire la nuova programmazione Il mistero delle sette sfere, condotto dal presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, Giovanni Bignami (nella foto): un viaggio in otto puntate che racconta i mondi che l’uomo ha esplorato durante la sua permanenza sul pianeta, da quando ha lasciato la terra ‘natia’, l’Africa, decine di migliaia di anni fa, per spingersi verso Europa, Asia e America, e ancora oltre, verso lo spazio profondo.

Il palinsesto si addentra poi in una delle più affascinanti scoperte della scienza: il ‘bosone di Higgs’ alias ‘la particella di Dio’, spiegato da cinque racconti di divulgazione scientifica fatti da tre scienziati che hanno lavorato sull’Lhc del Cern di Ginevra: Michelangelo Mangano, Lucio Rossi e Fabiola Gianotti. A

d arricchire il palinsesto contribuirà, inoltre, Spazio, storia del futuro: nove puntate in collaborazione con l’Asi, condotte dal giornalista scientifico Luigi Bignami, per conoscere più da vicino la ricerca spaziale italiana e vedere con occhi nuovi il cosmo e tutto ciò che sta svelando. Oltre a questi appuntamenti, il viaggio scientifico di Rai Educational proseguirà alla scoperta di altri mondi in compagnia dei loro protagonisti, da quello della medicina, raccontato da Umberto Veronesi, a quelli del territorio e della sua tutela o dell’energia alternativa, passando per la cultura del riutilizzo. Senza dimenticare i Lampi di Genio di Luca Novelli, che racconta, con i disegni animati e da uno studio virtuale, i grandi della scienza e dell’umanità, da Galileo a Magellano, dai fratelli Lumière a Enrico Fermi.