Tutte le emozioni di Infinity nella campagna adv firmata Leo Burnett

10 dicembre 2013

Domani parte il nuovo servizio di video on demand di Mediaset. L’agenzia, che ha vinto la gara creativa per il lancio, ha sviluppato una campagna a 360° su tv, web, radio, stampa e social network

 

Sbarca domani Mediaset Infinity, il nuovo servizio di video on demand streaming per tutti i device, dalla tv al pc, fino ai tablet, console giochi e, a breve, anche smartphone.

Come anticipato da Today Pubblicità Italia lo scorso 7 ottobre (http://www.pubblicitaitalia.it/2013100716230/creativity/gare-2/mediaset-affida-a-leo-burnett-il-lancio-di-infinity), a seguito di una consultazione che ha visto coinvolte diverse agenzie, Leo Burnett si è aggiudicata l’incarico per il suo lancio. Il servizio è libero da vincoli e nasce con l’obiettivo di cambiare radicalmente il settore dell’home entertainment in Italia: 5.000 film in hd, in lingua originale o sottotitolati, fiction e serie tv.

L’agenzia, guidata da Giorgio Brenna, ha sviluppato una campagna a 360° su tv, web, radio, stampa e altre iniziative destinate a coinvolgere i social network.

La comunicazione, ideata dal team creativo coordinato dagli Executive Creative Directors Francesco Bozza e Alessandro Antonini, e anticipata da un teaser tv e da un minisito interattivo, si concentra sui comportamenti delle persone, mettendo in scena tutti i riti che accompagnano la fruizione di un film. Perché con Infinity ci sono infiniti modi di guardare un film, non solo in casa, davanti alla tv, ma anche su pc o tablet, ovunque si voglia andare.

Una campagna in cui tutti si possono riconoscere perché parte da comportamenti reali: chi non ha mai visto un film mangiando popcorn oppure riscaldandosi con una coperta o cercando la posizione più comoda? Da qui l’idea di raccontare questi riti in modo molto emotivo, come se tutte le persone che guardano un film fossero i rappresentanti di una categoria, a seconda dei loro comportamenti. Art director sono Luca Ghilino e Fabiana Di Noi (digital), copywriter Giuseppe Pavone e Andrea Torcoli (teaser). La casa di produzione è di Movie Magic.