Gruppo Barilla investe sul film ‘Un fantastico via vai’ di Pieraccioni

9 dicembre 2013

A sostegno del cinema con il Tax Credit Esterno

 

Il Gruppo Barilla partecipa per la prima volta come investitore nel cinema italiano, attraverso il Tax Credit Esterno e il product placement nella nuova commedia di Leonardo Pieraccioni Un fantastico via vai, in uscita nelle sale italiane da giovedì 12 dicembre. Il Tax Credit Esterno (TCE) è una recente misura di incentivazione fiscale a sostegno degli investimenti in opere cinematografiche di nazionalità italiana; la legge prevede che imprese – non appartenenti al settore del cinema – possano investire in opere cinematografiche con un apporto in denaro non superiore al 49% del costo del film.

Il tipo di contratto è l’associazione in partecipazione; in virtù di questo accordo l’investitore ha diritto a una quota dei proventi del film.

La pasta Barilla sarà presente in alcune scene della nuova commedia di Pieraccioni, in cui si racconta la storia di Arnaldo (interpretato dallo stesso Pieraccioni) che per un equivoco viene buttato fuori di casa dalla moglie (Serena Autieri). Arnaldo affronta la sua nuova situazione diventando il coinquilino di quattro studenti universitari e con loro si ritrova a vivere le emozioni, i dubbi e le speranze tipiche dei ventenni, spesso condivise intorno a una tavola, di fronte a un buon piatto di pasta.

“Per Barilla il valore del cibo è ben più dell’aspetto funzionale e nutrizionale; riteniamo abbia molteplici significati, correlati agli aspetti della convivialità, del gusto, del benessere e dell’identità culturale – dichiara Giuseppe Morici, Chief Marketing Officer di Barilla -. ll cinema italiano è un patrimonio che deve essere supportato e sostenuto. Siamo orgogliosi di aver partecipato come investitori al nuovo film di Pieraccioni, di cui riconosciamo il talento di raccontare il nostro Paese in chiave ironica, ma con importanti spunti di riflessione”.

Il film, prodotto da Levante e Rai Cinema, sarà distribuito da 01 Distribution.