LAV entra in gabbia con Cookies Adv

29 novembre 2013

Al via la campagna ‘Proviamo il visone’

 

Più dell’80% degli italiani è contro le pellicce, eppure in Parlamento la proposta di legge che dovrebbe mettere uno stop all’allevamento di animali da pelliccia nel nostro Paese è congelata da due anni. Per dare nuovo impulso all’iniziativa la LAV, onlus da sempre attiva nella difesa dei diritti degli animali, scenderà in piazza a Roma (presso il Pantheon) questo week end e quello successivo con un’originale iniziativa studiata con i creativi di Cookies Adv. Per l’occasione il presidente dell’associazione Gianluca Felicetti, attivisti, soci e amici si chiuderanno a turno in una gabbia, come quelle che ospitano i circa 200 mila visoni ‘prigionieri’ degli allevamenti in Italia.

La simbolica staffetta di protesta è stata pensata per sensibilizzare i politici. Il pubblico potrà contribuire recandosi in loco per firmare le cartoline rivolte ai Deputati e Senatori chiamati a decidere sul destino degli allevamenti, oppure sostenere a distanza l’iniziativa ‘Proviamo il visone’ tramite Facebook e Twitter e chiudersi virtualmente in gabbia (http://twibbon.com/support/proviamo-il-visone).

L’operazione ‘firmata’ da Cookies Adv è sostenuta da una campagna stampa, da un radiocomunicato, da materiale below the line e sui social. In questi primi giorni di attività digitale la portata dei post su Facebook dedicati all’iniziativa è cresciuta del 105%, i fan della pagina di LAV hanno superato le 114 mila unità e sono state già più di duemila le persone che hanno scelto di cambiare la propria immagine del profilo, scegliendo di mettersi dietro le sbarre. Al progetto hanno lavorato l’art Andrea Ticozzelli e i copy Massimo Guastini e Roberto D’Agostin.

Andrea Crocioni