La struttura affianca agli eventi e al corporate entertainment, parchi divertimento, show e cultura museale Filmmaster Events si riorganizza: Abete nuovo ceo, Accatino artistic & creative director

27 novembre 2013

 

Filmmaster Events ha annunciato ieri con un comunicato la nuova struttura al fianco del presidente Sergio Castellani: Antonio Abete (nella foto) è chief executive officer e Alfredo Accatino è artistic & creative director ed è anche l’unico socio esterno della società di eventi controllata da Filmmaster Group e IEG- Italian Entertainment Group. Il management si arricchisce inoltre di nuove figure chiave: Andrea Francisi ricoprirà il ruolo di chief operating officer. Ad Alessandra Lanza e Simone Masserini è stata invece affidata l’area di Business Development.

“I nuovi inserimenti permetteranno alla società di rafforzare la propria struttura per continuare a essere leader di mercato e  aprire nuove linee di business nell’area dell’entertainment, dei parchi di divertimento, degli show permanenti e della cultura museale. Il consolidamento con il Gruppo IEG, azionista di maggioranza tra l’altro di Cinecittà Studios e del nuovo parco tematico di Roma Cinecittà World, permetterà di aprire una partnership con Civita Servizi, società che gestisce i più importanti musei italiani, e di lavorare alla riapertura del Luneur Park di Roma”, spiega la nota.

Nel 2013  Filmmaster Events ha prodotto eventi come il Calzedonia Summer Show (44 milioni di spettatori), il Centenario di BNL, i festeggiamenti per il Cinquantenario di Unipol e l’International Dealer Convention di New Holland, e ha aggiunto al suo parco artisti l’australiano ‘master of ceremonies’ Ric Birch. Il 2104 si apre con grandi appuntamenti già confermati e con l’imminente apertura di una nuova sede a Londra.

“In questo anno importante abbiamo raggiunto il fatturato record nell’area degli eventi corporate e partiamo con un progetto che ci vedrà aprire nuove aree di business permettendoci di differenziare la nostra offerta per rendere Filmmaster Events ancora più solida – commenta Abete -. Ci troviamo oggi in una nuova fase nella quale vogliamo puntare sull’integrazione e la condivisione del know how per essere un’unica grande squadra piena di talenti che, insieme ai nuovi acquisti, ci permetterà di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati”.