Value Collection presenta il libro ‘Viaggio nelle pubblicità storiche: Rolex’

20 novembre 2013

Domani alle ore 18. Media partner dell’evento TVN Media Group

 

Dopo approfonditi studi e grazie alla vasta raccolta del collezionista Michele Babbo, Emma Luxardo, managing director di Value Collection, ha deciso di dare vita a un libro per raccogliere le oltre 500 pubblicità che hanno fatto la storia del marchio Rolex, dal 1915 fino agli anni ’80. Il volume ‘Viaggio nelle pubblicità storiche: Rolex’, in edizione limitata di mille copie, ripercorre tramite le immagini decenni di successi e pionieristiche strategie pubblicitarie che hanno fatto di Rolex una delle più note maison di orologeria al mondo. E’ un libro rivolto non solo agli appassionati di Rolex e di orologeria, ma anche ai protagonisti del mondo del marketing, della comunicazione e della pubblicità. Nella prima parte del libro il lettore potrà ammirare tutte le pubblicità presentate in ordine cronologico. Nella seconda parte verranno suggeriti al lettore alcuni spunti necessari a comprendere gli innumerevoli segreti che le pubblicità celano e verrà mostrato come un impero nasca anche da una mirata strategia di comunicazione. Per concludere, nell’ultima parte viene accennata brevemente la storia dell’azienda e della pubblicità in generale. Il libro verrà presentato nella serata di domani presso la Sala delle Colonne della Banca Popolare di Milano a partire dalle ore 18. Relatori della serata saranno Emma Luxardo, il collezionista Michele Babbo e il giornalista Giampiero Negretti, appassionato e studioso di orologeria. Modererà Monica Bozzellini, direttore editoriale testate TVN Media Group, gruppo media partner esclusivo dell’evento. Durante la serata vi sarà la possibilità di acquistare il libro in anteprima e sarà inoltre allestita un’esposizione con le riproduzioni delle pubblicità più significative. Parte dei proventi della vendita del libro durante il corso della serata saranno devoluti a favore della Scuola di Chirurgia Oncologica Ricostruttiva della Fondazione I.R.C.C.S  dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.