Rovagnati, dalla tv al web 2.0 come cuore della strategia. Lancio di MyRovagnati

19 novembre 2013

La ripartizione del budget: 70% ai mezzi tradizionali e 30% ai new media

Presente in tv dal 1991, Rovagnati ha realizzato nel 2013 un nuovo spot, realizzato da Sun Light Advertising, che incarna la filosofia del brand e ripropone in chiave moderna i messaggi che caratterizzano da sempre la policy dell’azienda e la sua comunicazione: tradizione, qualità e innovazione.

Da alcuni anni, gradualmente, il web è divenuto centrale nelle strategie di comunicazione essendo, a partire dal sito istituzionale (rovagnati.it), il luogo dove oggi si ritrova e interagisce il target tradizionale. L’azienda ‘ragiona’ in termini di corporate communication in cui la strategia è il frutto dell’integrazione di pubblicità tradizionale, comunicazione online, marketing tradizionale e digitale e relazioni pubbliche, sia per i prodotti di largo consumo sia per quelli destinati al circuito Horeca, su cui l’azienda sta investendo in un discorso di continuità con il consumo domestico: la ripartizione del budget è il 70% ai mezzi tradizionali e il 30% ai new media.

L’azienda considera il web come un mezzo fondamentale nella corporate communication a cui l’azienda si è avvicinata gradualmente seguendo una roadmap ben definita cercando e sviluppando un dialogo con gli stakeholder (consumatori, opinion leader, giornalisti) e puntando al web 2.0 come cuore della strategia: privilegiando l’aspetto della nutrizione e della sana alimentazione con mangiarebuono.it e coinvolgendo i foodblogger, si è rivolta agli opinion leader della Rete, in particolar modo con la sua linea Snello, intorno alla quale ha creato una filosofia di vita, mondosnello.it. Contemporaneamente, dialoga in modo diretto con i consumatori, creando un’area apposita nel sito, My Rovagnati, dove si possono trovare buoni sconto ed è possibile interagire con l’azienda  attraverso un’area dedicata ai feedback dove, previa registrazione, si possono raccontare idee, scrivere proposte, comunicare le aspettative su prodotti e servizi. Rovagnati parla sempre di più ai suoi principali stakeholder, primi tra tutti i consumatori, attraverso i social network ufficiali e il corporate blog.

Valeria Zonca