Young & Rubicam porta la discriminazione allo scoperto per Pubblicità Progresso

19 novembre 2013

La prima forma di discriminazione consiste nel negare che essa esista. Parte da questo assunto la campagna ‘Punto su di te’ firmata da Young & Rubicam Group per Pubblicità Progresso e presentata ieri a Milano nel corso della nona Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale. “Con questa campagna – ha spiegato Vicky Gitto, EVP – Executive Creative Director di Young & Rubicam Group – abbiamo voluto portare la discriminazione di genere allo scoperto, facendo vivere davvero il messaggio agli interlocutori”. La pianificazione prevede l’utilizzo di media classici (affissione, tv, radio e stampa) che serviranno per portare l’attenzione sul tema, mentre il web ad approfondire i diversi argomenti e a rendere virale la comunicazione. L’affissione gioca su immagini di volti di donne con un balloon all’interno del quale è presente una frase incompiuta che dimostra che le donne non possono esprimersi al 100%. In alcuni poster le frasi sono state completate da ignoti con parole discriminatorie. Atti vandalici, ripresi da una telecamera nascosta, che hanno fatto emergere pregiudizi e atteggiamenti profondamente negativi.

“Qui la discriminazione, che ancora non è visibile a tutti, finisce con il denunciarsi da sola, creando indignazione”, ha sottolineato Gitto. Lo spot ricostruisce l’intera iniziativa: dall’affissione del manifesto, alla sua vandalizzazione, e si conclude con la call to action ‘Punto su di te’. “Il claim è la spina dorsale della comunicazione e rappresenta un invito a prendere coscienza del problema”, ha aggiunto il direttore creativo. Per offrire un servizio concreto, sarà online un portale molto articolato (realizzato da Isobar in collaborazione con Mimesi) che conterrà idee e iniziative sul tema. Tra le molte attività è previsto un bando di concorso, lanciato con il supporto del musicista Mario Lavezzi, per la creazione di una canzone destinata a diventare il simbolo di tutta la campagna, che durerà due anni. A metà 2014 è previsto un grande concerto con la partecipazione di personaggi della scena musicale italiana, il cui ricavato sarà destinato a borse di studio per giovani studentesse. Al progetto hanno lavorato i copy Giovanbattista Oneto e Carmen Balestrieri e gli art Davide Breghelli, Cinzia Caccia, Giulia Papetti. Lo spot è prodotto da ComboCut films, con la regia di Alessandro Palminiello.

Vicky Gitto: “Entro fine anno riorganizzazione dei reparti creativi”

“Sono soddisfatto per questo 2013. Per noi, nonostante il contesto difficile, è stato un anno positivo. Abbiamo lavorato bene soprattutto nel consolidare i rapporti con i nostri clienti”, così Vicky Gitto, EVP – Executive Creative Director di Young & Rubicam Group, intervistato a margine della presentazione della campagna di Pubblicità Progresso, ha tracciato un primo bilancio dell’agenzia in vista dell’imminente chiusura d’anno. “Presto – ha proseguito il pubblicitario – annuncerò una riorganizzazione dei reparti creativi di Milano e Roma. L’operazione, che si concluderà entro fine anno, solo in parte con l’inserimento di figure  esterne, rappresenta un’ottimizzazione delle risorse e serve a dare spazio e a valorizzare le nuove leve. L’idea è quella di sviluppare una maggiora sinergia fra i due uffici creativi, andando a creare una connessione diretta”.

Andrea Crocioni