Condé Nast si riorganizza: Usai è deputy managing director. Torna Ruosi e guida l’adv

14 novembre 2013

Annunciata ieri la nuova organizzazione. Nasce CN Digital Studio

 

Aumentare la leadership dei magazine e fare la differenza sugli schermi digitali. E’ questa la mission di Condé Nast Italia, per accelerare il cui processo evolutivo – come segnala una nota – viene rafforzata e meglio focalizzata la struttura organizzativa. Nel contempo viene costituito CN Digital Studio, struttura dedicata alla concezione, progettazione e gestione di proposizioni esclusive, capaci di capitalizzare il brand power dei titoli Condé Nast negli ambiti digital, video ed eventi. A Fedele Usai (nella foto), deputy managing director, fanno capo: Marco Formentosenior vice president DigitalRomano Ruosi (che rientra nella casa editrice dopo un due anni e mezzo al Gruppo Sole 24 Ore), senior vice president Advertising & Branded Solutions. CN Digital Studio viene affidato, ad interim, a Fedele Usai. A Romano Ruosi rispondono  la rete di vendita, la Factory 27, Cristina Pezzinivice president Beauty & Special Projects,  i marketing director che assumono la qualifica di Publisher, con le seguenti variazioni nell’attribuzione dei brand: Francesca Airoldi Group Publisher di Vogue e Glamour, Stefania Vismara Group publisher di L’Uomo Vogue e GQ, Cristina Pezzini publisher di Myself. Alberto CavaraConsumer Marketing director, riporta direttamente all’Amministratore Delegato. Domenico NoccoExecutive Vice president chief operating officer, oltre a mantenere gli attuali riporti, si dedicherà in via prioritaria all’ottimizzazione delle attività operative e progettuali, per renderle più efficaci e funzionali agli obiettivi di gross margin.