Iab Mixx 2013, domani al vaglio dei giurati 120 campagne

7 novembre 2013

Il collegio è composto da 22 esperti, tra rappresentanti delle principali associazioni, creativi, giornalisti e blogger

 

La giuria di Iab Mixx 2013 si riunirà domani per valutare quale, tra le oltre 120 campagne iscritte quest’anno, conquisterà l’ambito riconoscimento promosso da Iab Italia, con il patrocinio dell’Adci e del Comune di Milano. Il collegio giudicante, presieduto dal vice presidente di Iab Italia, Marco Caradonna, vedrà la partecipazione di 22 professionisti ed esponenti di spicco nel panorama della comunicazione, tra cui il presidente dell’associazione Simona Zanette e i consiglieri Walter Bonanno e Salvatore Ippolito. I giurati saranno chiamati a valutare i progetti candidati sulla base di diversi criteri, che concernono aspetti legati alla strategia, ai contenuti e allo sviluppo creativo, alla pianificazione, alla realizzazione, all’integrazione dei media, ai risultati raggiunti e anche ai ritorni di investimento. Duplice l’obiettivo della selezione: valorizzare e riconoscere i talenti del settore e dare evidenza al valore aggiunto che può offrire alle aziende una campagna di comunicazione digitale. Tra i 10 vincitori di categoria, verrà eletto il vincitore assoluto che si aggiudicherà il Best Iab Mixx 2013. La premiazione avverrà a margine della prima giornata di Iab Forum, il prossimo 3 dicembre.

Svelati anche i nomi che compongono il collegio. A rappresentare l’Adci ci sarà il consigliere Paolo Guglielmoni, per Assocom Paola Naldi, per Upa il direttore generale Giovanna Maggioni e il responsabile relazioni esterne, Patrizia Gilberti. Per Pubblicità Progresso saranno presenti il presidente Alberto Contri e Serena Izzo, per Iap il segretario generale Vincenzo Guggino e Salvatore Pastorello. A offrire il loro contributo ci saranno anche i giornalisti Marina Bellantoni, Massimo Bolchi, Daniele Bologna e Nicola Zonca, i blogger Rudy Bandiera, Caterina Di Iorgi, Domitilla Ferrari, Roberto Venturini e gli esperti creativi Francesco Emiliani e Maurizio Mazzanti.

Simona Zanette, presidente di Iab Italia, commenta l’aumento del numero di candidature, giunte a 120: “Rappresenta un’importante conferma del riconoscimento del valore di questa iniziativa per il settore. L’Italia vanta molti talenti della comunicazione, che trovano nelle campagne digitali la loro massima espressione, sia in termini di innovazione che di creatività, e che meritano di essere valorizzati, non solo sotto il profilo dei contenuti dei progetti, ma anche per i risultati concreti che sono in grado di ottenere dal punto di vista del business”.

Sponsor di questa seconda edizione è FabbricaVirali, divisione di Haibun specializzata in campagne sul web. “Da alcuni anni seguiamo con molta attenzione le iniziative che nascono nel settore della comunicazione digitale e abbiamo trovato in Iab Mixx un importante punto di riferimento, che si è distinto già nella prima edizione per la formula innovativa e per l’attenzione ai contenuti, evidenziando da subito l’impatto significativo dell’iniziativa” ha dichiarato Cesare Fracca, presidente & executive producer di Haibun e FabbricaVirali.