Kia Motors Italia festeggia un 2013 di crescita. Ad aprile il lancio della nuova Soul

7 novembre 2013

L’ad Giuseppe Bitti: “Investimenti in comunicazione stabili nel 2014. Incremento del budget digitale”

“Lo sport e il calcio in particolare sono uno dei caratteri distintivi di Kia. A livello globale siamo legati a Uefa dal 2008,  siamo stati major sponsor di Euro2012 e lo saremo anche per l’edizione del 2016 in Francia, mentre il nostro legame con Fifa e i Mondiali è iniziato con l’edizione sudafricana e proseguirà in Brasile nel 2014. In Italia abbiamo deciso di non intraprendere iniziative di grande visibilità mediatica, ma di mettere a punto un’operazione in grado di coinvolgere i bambini e il calcio come veicolo di valori”, così Giuseppe Bitti (nella foto), ad di Kia Motors Italia ha presentato ieri a Milano i Kia Camp. L’operazione, al via il 30 novembre, gode del patrocinio Associazione Italiana Calciatori e vede impegnato in prima linea un mito del calcio mondiale come Paolo Rossi, Brand Ambassador della casa automobilistica coreana. ‘A lezione dai bambini’ sarà il motto dell’iniziativa che in dieci tappe attraverserà la Penisola, per concludersi la prossima primavera.

“Il progetto – ha proseguito Bitti – coinvolgerà un migliaio di bambini dai 7 ai 12 anni all’interno delle scuole calcio”. La formula studiata dai tecnici dell’A.I.C. prevede fasi di gioco, seguite da lezioni più teoriche che puntano a coinvolgere gli allievi istillando valori universali come fair play, integrazione e lotta al razzismo. Il bambino che dimostrerà di aver meglio assimilato questi concetti avrà la possibilità di assistere insieme a uno dei suoi genitori a una delle partite della Nazionale Italiana ai prossimi Mondiali in Brasile. Sul fronte della comunicazione più tradizionale, Kia si presenta sul mercato italiano contando su una gamma estremamente moderna. “Il nostro modello più vecchio ha un anno e mezzo – ha dichiarato l’ad del marchio -. Le parole d’ordine per noi sono design, tecnologia e qualità. Non ci dimentichiamo di appartenere a un grande gruppo automobilistico (Hyundai-Kia, ndr ) che con 7,5 milioni di automobili prodotte nel mondo rappresenta la quarta realtà del settore a livello globale. Il 2013 per noi è stato un anno positivo, siamo arrivati a 28 mila auto vendute in Italia e abbiamo registrato una crescita fra l’11 e il 12%, in controtendenza rispetto all’andamento del mercato. Per quanto riguarda il 2014 lo scenario di comunicazione resta stabile: non ci sarà un incremento del budget, ma un ulteriore spostamento degli investimenti verso il digitale. L’obiettivo è quello di consolidare la nostra quota di mercato”.

L’advertising per il prossimo anno si concentrerà su due modelli. “Il più importante è sicuramente lo Sportage – ha sottolineato Bitti -. Sul fronte dei nuovi lanci, la protagonista, invece, sarà la nuova Kia Soul che lanceremo ad aprile e che successivamente sarà disponibile anche in una versione più suv e anche con una motorizzazione elettrica”. Le attività di comunicazione di Kia sono gestite dalla in house agency Innocean che in Italia collabora con Casiraghi Greco& per la creatività e Havas Media per le attività di pianificazione.

Andrea Crocioni