Steven Meisel scatta per Prada Resort 2014

5 novembre 2013

Adagiate nel crepuscolo di un anti-paradiso, le protagoniste della campagna Resort di Prada ci fissano con uno sguardo pieno di seduzione. A una prima occhiata potrebbero essere scambiate per bellezze angeliche, incontaminate in un mare di luminose stampe floreali e accessori tempestati di pietre preziose. Ma in queste donne esiste anche un lato più oscuro, potente, e la storia raccontata dalle immagini di Steven Meisel ha una svolta inattesa: Prada alla quintessenza.

Amanda Murphy, Anna Ewers e Cameron Russell sono esperte seduttrici, moderne femme fatale che prendono la tintarella di luna in un paradiso notturno dove sono relegati i sogni. Simile a raggi lunari, la pallida illuminazione che rischiara i loro volti assorbe completamente ogni forma e colore naturale dai loro lineamenti e li ridipinge sugli abiti, le borse e gioielli. La praticità di un lettino da sole color khaki e la semplicità delle lastre di ardesia grigia fanno da contrasto alle stampe tropicali e ai colori audaci della collezione. In questa utopia notturna, il potere e la forza femminile delle modelle prendono il comando, come se l’energia stessa della luna fosse il propellente della loro posa sicura, sensuale.