Migranti e imprenditori: Lowe Pirella racconta l’Italia che cambia

5 novembre 2013

Il lavoro dei migranti rappresenta il 10% del Pil nazionale e contribuisce in modo determinante a finanziare il welfare e la spesa previdenziale. Questo è un dato che viene spesso ignorato. In Italia, quando pensiamo a un imprenditore, l’identikit che ci viene in mente è abbastanza preciso: cravatta, sguardo deciso, capelli brizzolati, nazionalità italiana. Questo profilo, vero fino a poco tempo fa, non è più in grado di fotografare una realtà in continua evoluzione, dove sempre più spesso anche i migranti diventano imprenditori creando aziende e dando lavoro anche agli italiani. Da qui l’idea del Ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge che, in collaborazione con l’Inps, ha lanciato una campagna per sottolineare l’importanza che i lavoratori migranti hanno per l’economia del nostro Paese.  Il progetto di comunicazione, ideato da Lowe Pirella e realizzato da The Family, consiste in un’operazione live ripresa sul territorio con telecamere nascoste e documentata da un video per il web di 90” e da uno spot tv da 30”.

La storia è quella di un imprenditore originario di un Paese extra europeo in cerca di qualcuno a cui offrire un posto di lavoro nella sua azienda. Per farlo, scende in strada, a Milano, portando in modo diretto la sua proposta tra la gente vera. Con la telecamera nascosta viene ripreso il momento in cui si avvicina ai ragazzi per fare loro un’offerta. Inizia con frasi del tipo “Ho un’offerta da farti. È molto interessante”, ma nessuno lo ascolta, proseguendo diritto o voltando lo sguardo. A questo punto, l’imprenditore diventa più esplicito, con frasi come “Sono un imprenditore, ho un lavoro da offrirti”, ma le reazioni non cambiano, portandolo a ricevere rifiuti più o meno garbati da tutti.

Un esperimento sociale che, in modo innovativo, mette a nudo i pregiudizi che circolano nella società italiana riguardo al lavoro dei migranti, facendo leva su un dato in particolare: pochi sanno che sempre più spesso i migranti diventano imprenditori, dando lavoro a molti italiani. Lo spot, presentato il 30 ottobre nella Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è già sul canale Youtube di Inps e a breve verrà pianificato in tv. Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di Laura Sordi, direttore creativo esecutivo e dei direttori creativi Daniele Dionisi e Alessandro Izzillo. La regia del film è di Igor Borghi.