Flumen, per il 2013 fatturato fra gli 8 e i 9 milioni di euro

25 settembre 2013

Sviluppo di contenuti, social media marketing e relazioni pubbliche sono  i settori che stando dando le maggiori soddisfazioni alle agenzie che fanno riferimento alla holding Flumen. Lo ha confermato ieri, collegato in videoconferenza a margine dell’appuntamento di Uci Cinemas, Paolo Torchetti, presidente del gruppo e fondatore della controllata Brand Portal (le altre sigle sono The Name Group e Lob). “Naturalmente bisognerebbe citare anche il digitale fra le aree in crescita – ha sottolineato – anche se ormai pervade quasi tutti i nostri progetti e non ha senso scorporarlo”. L’imprenditore ha poi dato qualche dato sul 2013: “Dovremmo chiudere con un fatturato fra gli 8 e i 9 milioni di euro, in linea con il risultato dello scorso anno.

Bisogna ricordare che, al di là del contensto macroeconomico, il settore della pubblicità vive una crisi di identità. Sta cambiando l’ecosistema in cui ci muoviamo e siamo ancora nel mezzo della rivoluzione, anche se noi, per come siamo nati, ci sentiamo a nostro agio. Le aziende chiedono al comparto di assumere un ruolo consulenziale e di smettere i panni dei saltimbanchi della comunicazione. I clienti ci domandano sempre più di sviluppare il dialogo con i consumatori”. In cantiere, intanto, il gruppo ha nuovi progetti per Olivetti e Rottapharm e ha inserito in portafoglio clienti come LGH (municipalizzata di Cremona, Pavia, Lodi , Rovato e Crema) e il Gruppo Bianchi, realtà italiana che seguità anche a livello internazionale.

Andrea Crocioni