Giandomenico Puglisi lascia Cayenne

23 settembre 2013

Dopo 10 anni di collaborazione, il 31 agosto si è concluso il rapporto tra il Direttore Creativo Esecutivo Giandomenico Puglisi e l’agenzia Cayenne. In merito alla conclusione del suo rapporto con l’agenzia, Giandomenico Puglisi venerdì scorso ha inviato in redazione la seguente dichiarazione che di seguito pubblichiamo.

“Nel maggio del 2003 quando Peter Grosser decise di affidarmi la direzione creativa della neonata e sconosciuta Cayenne mi sembrò una di quelle sfide apparentemente folli ma alle quali non si poteva rinunciare. Da allora gli anni si sono succeduti con grande crescita e successi per l’agenzia, sino ad arrivare ad essere una tra i più interessanti player nel mercato della comunicazione. La campagna enogastronomica per il mercato giapponese, la grande promozione/scommessa di Mediaworld abbinata ai mondiali 2006, ‘Non è crudo, è di Parma’, Ga’ el Suv per Skoda Yeti, la campagna dei bicchieri animaletti per la birra Forst, Le smammas di Webank e tutti gli spot Edison interpretati da Gerry Scotti sono solo alcune delle tessere più luminose dell’immenso mosaico che ho contribuito a creare in questi anni e come tale faranno sempre parte di questa bella storia insieme. Ma le grandi divergenze su come intendere il futuro della comunicazione e le ‘tradite’ aspettative di un coinvolgimento ancora più imprenditoriale con Grosser, mi hanno spinto a questa scelta. Per il futuro sto elaborando questa enorme esperienza per mettere le basi a un nuovo modo di interpretare questo mestiere che ha sempre bisogno di evoluzioni innovative e creative”.