/ App

WeChat ‘parla’ per la prima volta al mercato italiano: 100 milioni gli utenti

13 settembre 2013

La campagna internazionale con Lionel Messi ha contribuito fortemente all’ascesa dell’app. Katie Lee: “Il servizio sarà gratuito anche in futuro”

 

Con un bagaglio nostrano di 100 milioni di utenti raggiunti ad agosto, WeChat, competitor di Whatsapp, si è presentata per la prima volta al mercato italiano. Il colosso cinese a cui fa capo l’app, la quinta più popolare al mondo secondo il Global Web Index, si chiama Tencent. In occasione della conferenza stampa di ieri, Katie Lee, assistant general manager & international Pr dell’azienda, ha raccontato a Today Pubblicità Italia le aspettative per il futuro: “L’obiettivo è sviluppare una nuova ondata di novità, come lo sono stati i giochi e le attività di geo localizzazione, in modo da arricchire l’esperienza dell’utente”.
La sperimentazione è sempre stata di casa in WeChat, oggi utilizzata da circa 70 milioni di persone: per esempio nel 2011 è stato lanciato il primo servizio di messaggistica vocale con la funzione ‘Tieni premuto per parlare’.
Complice del successo è stata sicuramente la campagna internazionale con protagonista l’idolo del calcio Lionel Messi. Katie Lee non esclude un ritorno tv anche in Italia: “Stiamo pianificando le prossime attività in Italia, questo comporterà lavorare con i partner locali in modo da creare interazioni significative con gli utenti”.

In attesa che WeChat sveli le prossime novità in adv, Katie Lee, fa un bilancio sulla campagna che ha avuto come testimonial Lionel Messi. “È stato un grande successo, ha contribuito ad accrescere il nostro profilo a livello mondiale: WeChat è così diventata l’app gratuita più scaricato in diversi mercati tra cui Cile, Colombia, Hong Kong, Italia, Malesia, Messico, Filippine, Perù, Spagna , Singapore, Sud Africa, Emirati Arabi Uniti, Taiwan, Thailandia e Turchia”. Accanto allo spot tv dal claim ‘We love. We Share. WeChat’, l’iniziativa ha dato la possibilità a tutti i fan di seguire l’account ufficiale del campione.

Durante la presentazione stampa di ieri è stato coinvolto un altro personaggio molto popolare, soprattutto in Italia, il rapper Francesco Facchinetti. “Cercavamo qualcuno che riuscisse a stabilire una sintonia con gli ospiti in sala, un’icona al passo coi tempi e amante della tecnologia dell’innovazione”, ha aggiunto Katie Lee.
Di mese in mese WeChat sta guadagnando sempre più terreno rispetto all’altro principale concorrente, Whatsapp, che in casa conta 300 milioni di iscritti. Farà buon gioco la promessa di lasciare il servizio mobile gratuito anche per il futuro. “Non abbiamo in programma di addebitare agli utenti l’utilizzo di di WeChat”, conclude il portavoce.

Paola Maruzzi