Contrordine a 5 Stelle: sì ai dibattiti tv

11 settembre 2013

È di poco fa l’Ansa che riferisce il contrordine del Movimento 5 Stelle: caduto il tabù di partecipare a trasmissioni televisive, si passa all’assalto mediato. La nuova strategia, approvata da Gianroberto Casaleggio, verrà sperimentata a partire da stasera: uno dei big del movimento, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, sfiderà Debora Serracchiani, governatrice del Friuli Venezia Giulia, in diretta nello studio di Otto e mezzo. Poche ore dopo, toccherà ai senatori Vito Crimi (nella foto) e Nicola Morra ospiti di La7 e Rai2.