Discovery Italia punta a crescere con i 12 canali in sinergia

9 settembre 2013

Intervista a Fabrizio Salini, VP Content, Fiction&Kids, e a Laura Carafoli, VP Factual & Entertainment. Potenziate la cross promotion e l’on air extension storytelling

 

Non si arresta la crescita del network Discovery Italia che lo scorso gennaio ha acquistato Switchover Media, arrivando a un portfolio di 12 canali tra free e pay. Il Vice President Content, Fiction &Kids Fabrizio Salini (nella foto), entrato nell’azienda lo scorso luglio, traccia con Pubblicità Italia un bilancio, con un occhio puntato alle sfide future. “Dall’1 agosto, data che ha segnato il completamento del processo di fusione tra le due aziende, il nuovo Gruppo Discovery in Italia è realtà. Ci troviamo in una fase di integrazione sempre più completa il cui obiettivo è condividere processi, esperienze, visioni. Tra i primi strumenti su cui stiamo facendo leva per creare una sinergia sempre più forte tra tutti i 12 canali che ora compongono il nostro portfolio, c’è un potenziamento della cross promotion. Uno dei grandi obiettivi di quest’anno sarà proprio consolidare questo nuovo assetto”. Un’altra meta importante riguarda le autoproduzioni, un trend inseguito da tutti i principali editori televisivi.

“Il network globale Discovery Communications di cui facciamo parte ci dà la possibilità di muoverci su più fronti. Da un lato possiamo accedere alla sconfinata disponibilità di titoli del gruppo, dall’altro abbiamo le risorse per proporci come interlocutori autorevoli sul mercato della produzione audiovisiva internazionale – prosegue Salini -. Tra gli obiettivi di quest’anno, dal momento che l’offerta del gruppo si è aperta ai contenuti fiction e kids, c’è la volontà di portare in-house interessanti prime visioni e library di sempre maggior pregio. Inoltre, la nostra forza è rappresentata anche dalle produzioni locali, che da quest’anno coinvolgeranno anche il mondo kids. Programmi e talent che il pubblico sente più vicini e che incarnano al meglio lo spirito Discovery. La linea generale è quella di trovare il giusto equilibrio tra acquisizioni, produzioni internazionali e produzioni locali, nell’ottica di offrire contenuti sempre nuovi e originali stimolando la curiosità e l’engagement del pubblico”.

Intanto c’è attesa anche per i palinsesti autunnali con l’arrivo di volti nuovi, Benedetta Parodi a Real Time in primis. “Discovery si è sempre posta degli obiettivi molto ambiziosi e sfidanti, che ci premiano con i dati di ascolto – spiega Laura Carafoli, Vice President Factual&Entertainment -. Sentiamo di avere ancora ampi margini di crescita: con le tante novità in cantiere per l’autunno l’attenzione che poniamo quotidianamente nel proporre contenuti di qualità, sarà riconosciuta dal pubblico. L’arrivo di Benedetta Parodi a Real Time è un fortunato esempio dell’incontro tra valori di canale e valori di personaggio: dinamicità, freschezza, professionalità e competenza. Da settembre ci saranno Laura Caldarola e Virginia Cabrini, che sbarcheranno su Real Time con Party Planners”. Un altro must per i broadcaster di oggi è quello della ‘contaminazione’ tra tv e web. “Prestiamo sempre più attenzione a tutte le nuove forme di relazione con gli spettatori nell’ottica di creare una sinergia tra le diverse piattaforme: è quella che chiamiamo ‘on air extension storytelling’, la prosecuzione della storia che si racconta in tv”, conclude Carafoli.

 

I lanci nel palinsesto autunnale

Tra i principali lanci autunnali il cooking show con Sebastiano Rovida Finger Food Factory su Real Time, Mythbusters e Killer Karaoke su DMAX, la sesta stagione di Waking the Dead, i debutti di King e Harper’s Island su Giallo, Indagini ad alta quota e Come funziona l’universo su Focus. Le novità su K2 e Frisbee sono l’action-adventure B-Daman, la comedy animata Yin Yang Yo!, la teen novela messicana Miss XV – Migliori amiche per sempre e la prima stagione di La mia babysitter è un vampiro. Per quanto riguarda le reti pay, il 6 ottobre su Discovery Channel è in programma All the President’s men, lo speciale con Robert Redford sul Watergate, mentre dall’8 su Discovery Science l’appuntamento è con Morgan Freeman Science Show. Palinsesto ad hoc su Animal Planet dal 30 settembre per La Settimana Mondiale degli Animali, mentre tornano su GXT gli incontri di wrestling. Infine, nuove stagioni per Orrori da gustare e per Chi Cerca Trova su Travel&Living e Guerra alle baleniere, Flying Wild Alaska e Nel braccio della morte su Discovery World.

Estratto dall’articolo ‘Discovery Italia, un’avventura di innovazione ed engagement’, pubblicato sul numero di ottobre di Pubblicità Italia

 

 Valeria Zonca