Topolino cessa le pubblicazioni in Grecia dopo 48 anni

5 settembre 2013

Nea Aktina, l’editrice ellenica del fumetto

Dopo 48 anni Topolino cessa le pubblicazioni e le uscite in edicola in Grecia. La grave crisi che ha colpito il Paese ha costretto il famoso fumetto di Disney ha chiudere i battenti. Ad annunciarlo, come ha riferito il sito GreekReporter, è stato Christos Terzopoulos, proprietario della Nea Aktina, l’editrice ellenica del fumetto, in un messaggio su Facebook . “Non è stata una decisione facile – scrive su Facebook -. Abbiamo cercato fino all’ultimo di tenere in vita la testata, ma non è facile. Ci costa molto, ma è meglio abbassare la saracinesca per un po’ e cercare in tutti i modi di riprendere in futuro. Certe cose come un rimpasto di governo, la svalutazione della moneta e la chiusura delle riviste non sono avvenimenti che si possono prevedere. La decisione di sospendere la pubblicazione di riviste non è una scelta facile né improvvisa”. Negli ultimi due anni la crisi ha già messo in difficoltà tutto il settore dell’editoria ellenica provocando la chiusura di decine di storici quotidiani e di molti periodici. “Per parecchi mesi dall’inizio di quest’anno abbiamo portato avanti contatti e avuto trattative alla ricerca di una soluzione per salvare la rivista”, ha aggiunto l’editore, “e sino all’ultimo abbiamo cercato di tenere accesa la scintilla per far continuare le pubblicazioni. Ma non ha funzionato”.