L’HuffPost Live diventa a copertura mondiale

29 agosto 2013

In collaborazione con l’Istituto Berggruen, un’ora di diretta con i contributi delle sette redazioni internazionali

 
In linea con la continua crescita internazionale dell’Huffington Post, con il 40% del pubblico del sito proveniente non dagli Stati Uniti, il servizio di live streaming del Gruppo, HuffPost Live, annuncia una nuova strategia editoriale con una maggiore copertura a livello mondiale, tra cui un’ora ogni giorno dedicata alle storie più interessanti da tutto il mondo, con i contributi di redattori e giornalisti provenienti dalle sette edizioni internazionali di HuffPost, che presto diventeranno dieci. L’ascesa mondiale di HuffPost Live si concretizzerà con il lancio di The World Post, che riunirà le voci della base e delle elite di tutto il mondo – una partnership tra The Huffington Post e l’Istituto Berggruen, un ‘think and action tank’ che coinvolge imprenditori, pensatori globali e leader politici di tutto il mondo.
“Questo è un momento di tempesta perfetta per l’espansione di HuffPost nelle dirette globali – ha dichiarato Arianna Huffington (nella foto), presidente e editor – in-chief di The Huffington Post Media Group -. Metteremo insieme il successo raggiunto nel primo anno di HuffPost Live, la rapida crescita di edizioni internazionali di The Huffington Post e il lancio del WorldPost, in collaborazione con l’Istituto Berggruen con collaboratori di alto profilo da tutto il mondo, e il volto conosciuto dei direttori delle varie edizioni internazionali di HuffPost “.
Il lancio del WorldPost sarà seguito dalla creazione di veri e propri pezzi di HuffPost Live costruiti dai direttori editoriali delle edizioni internazionali di HuffPost, molti dei quali provengono da tv e radio tra cui Anne Sinclair in Francia, Montserrat Dominguez in Spagna e Lucia Annunziata in Italia. Questa espansione potrebbe evolversi in un network autonomo chiamato HuffPost Live International.
“Durante il primo anno di HuffPost Live, abbiamo avuto ospiti in collegamento da più di 90 Paesi, la crescita internazionale di HuffPost e il lancio di WorldPost sono quindi un’evoluzione naturale -, ha detto Roy Sekoff, presidente e co-creatore di HuffPost Live -. Siamo impazienti di espandere la nostra capacità di dare alle persone di tutto il mondo un maggiore accesso alle notizie e promuovere la democratizzazione dei mezzi di comunicazione”.