Famiglie allargate e adozioni per coppie gay, l’Italia che cambia nel sondaggio alfemminile.com

29 agosto 2013

La Francia è il Paese più aperto al tema figli e omosessuali

Il 69,7% delle italiane afferma di conoscere delle famiglie allargate, mentre il 42% si dichiara favorevole alle adozioni per le coppie gay, tra i dati più bassi in Europa: al primo posto troviamo la Germania dove ad essere d’accordo è il 65,21%. Seguono la Francia con il 62,34% e la Spagna con il 47,07%. È una delle istantanee sulla nostra società emerse da un sondaggio condotto da alfemminile.com e che ha coinvolto le lettrici dei siti del Gruppo aufeminin (il campione è composto per il 79,94% da donne di età inferiore ai 40 anni, il 68,12% risulta essere sposato o in una relazione e il 35,26% ha figli).

Quello delle adozioni risulta essere un tema caldo e molto dibattuto: la maggior parte (84,25%) è favorevole. Lo slancio positivo non trova però riscontro nei fatti: solo lo 0,94% risulta averlo fatto davvero. A frenare gli aspiranti genitori sembra essere principalmente il sistema: per il 44,69% degli intervistati, infatti, dovrebbe essere più rapido per non costringere le coppie ad aspettare diversi anni prima di avere un figlio. La lentezza dell’iter per le adozioni è un problema che va anche oltre confine: il processo risulta essere troppo lungo sia in Spagna (42,34%) che in Francia (36,03%), mentre in Germania gli intervistati non sembrano sufficientemente informati sull’argomento: il 34,3% del campione afferma infatti di non saperne molto, registrando la percentuale di scarsa conoscenza più alta tra i Paesi interessati dallo studio.
Adozioni più rapide dunque, ma per chi? La maggior parte degli intervistati italiani risulta essere propensa alle adozioni da parte di genitori single, il 57,98% afferma infatti di ritenerle giuste in quanto un bambino ha bisogno di amore, ma non necessariamente di due genitori, mentre solo l’11,02% le considera sbagliate.