Prs, entro fine anno trasferimento in viale Richard per tutte le testate

29 agosto 2013

Bernardini de Pace Alfredo

Al vaglio diverse opzioni per la raccolta pubblicitaria

 

Dall’1 agosto Prs di Alfredo Bernardini de Pace si arricchisce alcune delle ex testate Rcs: i settimanali Novella e Visto, i mensili Astra e OK La Salute Prima di Tutto e le dieci testate di enigmistica (Domenica Quiz, Domenica Quiz Mese, Sudoku Top, Piramide Enigmistica, Quizissimo, Cruciverba Top, Corriere Enigmistica, Corriere Enigmistica Junior, Hobby Puzzle, Quiz Ermetici). Ad affiancare l’editore Alfredo Bernardini de Pace il fratello Giorgio Bernardini de Pace in veste di direttore responsabile di tutte le testate, Franco Bonera (già direttore in Rcs di Novella e Visto) coordinatore editoriale di tutti i periodici e l’ad Federico Silvestri. Sotto il nuovo editore già dal primo mese i settimanali Novella e Visto hanno aumentato la foliazione. Le redazioni di OK La Salute Prima di Tutto, Visto, Novella, Astra e il polo dell’enigmistica, operative da via Rizzoli, entro fine anno si trasferiranno nei nuovi uffici in viale Richard dove già si trova l’agenzia giornalistica Agr di Prs. Nei prossimi mesi l’editore Prs è impegnato a costruire e attuare un piano strategico complesso e variegato per il rilancio e il riposizionamento dei magazine, che non esclude restyling grafici ed editoriali per i cartacei. Entro l’autunno sarà messa a punto una corretta e definitiva operatività per tutte le testate. Anche sul fronte commerciale si prospetta un periodo impegnativo e stimolante per Prs, che sta valutando diverse opzioni anche riguardo la raccolta pubblicitaria delle testate gestita attualmente dall’ex editore di via Rizzoli. Non è da escludere a breve il passaggio in diverse mani da quelle di Rcs che si potrebbe concretizzare o sotto la stessa concessionaria Prs, oppure siglando un accordo commerciale per l’esternalizzazione della raccolta pubblicitaria e, infine ultima ipotesi quella di dividere la raccolta tra Prs e altre concessionarie. Anche la raccolta online ancora sotto il dominio di oggi.it è destinata a migrare.