Sole 24 Ore, ricavi pari a 197,9 mio di euro (-13,8%). Raccolta a -17,1%

1 agosto 2013

Approvata ieri la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2013

E’ stata approvata ieri la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2013 de Il Sole 24 Ore s.p.a. Nel periodo di riferimento i ricavi consolidati sono stati pari a 197,9 milioni di euro, con una variazione del -13,8% rispetto ai 229,6 milioni di euro del primo semestre 2012.
I ricavi digitali ammontano a 71,6 milioni di euro, in aumento di 2,7 milioni di euro, pari al 3,8% rispetto al primo semestre del 2012. L’incidenza sul totale dei ricavi consolidati passa dal 30,0% al 36,2%. La raccolta pubblicitaria System è in flessione del 17,1%, risultato migliore dell’andamento del mercato di riferimento (-18,2%). Internet, in controtendenza rispetto al mercato (-0,3%), registra un incremento del 5,3% (fonte: Nielsen Media Research, gennaio-maggio 2013). Il mercato pubblicitario nella sua interezza, considerando la totalità dei mezzi, inclusa la televisione, registra una diminuzione del 17,2% rispetto al 2012. Il mercato di riferimento della concessionaria (stampa, web e radio) cede il 18,2%.
Il Sole 24 ore si attesta primo quotidiano digitale nazionale con 75.900 copie digitali medie. La diffusione complessiva carta e digitale (dati ADS maggio 2013) è pari a 300.100 copie medie e Il Sole 24 Ore si colloca come terzo quotidiano nazionale, in crescita del 14,2% rispetto a maggio 2012. Gli utenti unici del sito www.ilsole24ore.com nel primo semestre del 2013 sono in crescita del +16,8%. Radio 24 sale dal 10° al 9° posto nella classifica delle radio nazionali con 2.134.000 ascoltatori nel giorno medio guadagnando una posizione rispetto ai dati
relativi al totale 2012 (+14,3% pari a 267.000 nuovi ascoltatori).
Il Margine operativo lordo (Ebitda) è a -13,8 milioni di euro, in diminuzione di 9,6 milioni di euro rispetto al 1°semestre 2012. Il Risultato operativo (Ebit), è negativo per 24,9 milioni di euro rispetto alla perdita di 13,7 milioni di euro dello stesso periodo del 2012. Gli ammortamenti e le svalutazioni ammontano a 11,1 milioni di euro contro i 10,5 milioni di euro del 2012. Il Risultato netto attribuibile ad azionisti della controllante rileva una perdita di 21,3 milioni di euro rispetto alla perdita di 8,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2012. La Posizione Finanziaria Netta del gruppo al 30 giugno 2013 è negativa per 37,4 milioni di euro.