Per Sky, ‘il meglio deve ancora venire’: con sport, autoproduzioni e nuovi canali

24 luglio 2013

La pay tv celebra il suo decennale in Italia

 

Oltre 10 miliardi di euro investiti nel sistema economico italiano fino al 2012; più di 39mila ore di programmi originali autoprodotti dai canali della piattaforma nel 2012. E, ancora, 148,5 milioni di euro, l’investimento destinato alle produzioni di programmi originali su reti Sky nell’ultimo anno; 700 milioni di euro, investiti da Sky nel sistema cinematografico italiano tra fino al 2012; oltre 3 miliardi di euro per l’acquisto dei diritti di canali terzi fino al 2012. Sono alcuni dei numeri ricordati ieri nell’incontro ‘Sky 10 anni, il meglio deve ancora venire’, durante il quale i vertici dell’azienda hanno raccontato come il network si prepari a festeggiare i 10 anni di tv in Italia, a partire da mercoledì 31 luglio, data del debutto di Sky in Italia nel 2003.

Si parte da Sky Sport 1 HD, con lo ‘Speciale 10 anni di Sky Sport’ e sullo sport punta ancora la piattaforma, nella cui offerta – ad agosto – è previsto anche il debutto del canale Fox Sports. “Sky crede, ha sempre creduto e continua a credere nel calcio – ha dichiarato Andrea Zappia (nella foto) ad di Sky Italia -. Abbiamo investito 5 miliardi nel calcio italiano in questi anni, ed è evidente che non vogliamo uscirne. Siamo pronti a investire se si manterranno condizioni di esclusività e possibilità di valorizzazione, intendiamo il rapporto col calcio come una partnership. Le grandi aziende che vi investono hanno interesse a che il calcio italiano sia un prodotto appetibile all’estero”. L’ad ha anche confermato  il rinnovo triennale per Nba e Wimbledon e ha aggiunto “abbiamo deciso di cedere le olimpiadi alla Rai perché Sky ha arricchito molto la sua offerta di sport”. Nel 2014 oltre ai Mondiali in Brasile, Sky trasmetterà le Olimpiadi Invernali di Sochi, MotoGP, rugby e golf. Sky Cinema, il 31 luglio, celebra con Benvenuti al Nord e  continua nelle auto produzioni portando on air tra gli altri nei prossimi mesi I delitti del BarLume e le serie 1992, Gomorra e Diabolik. Su Sky TG24 che dal 1 settembre diventa in HD, sarà on air lo speciale ‘Dieci anni di informazione’; Sky Arte HD riproporrà le produzioni originali e le acquisizioni più importanti trasmesse dalla nascita; mentre Sky Uno trasmetterà pillole con i grandi volti di satira e dopo l’estate si prepara al ritorno di X Factor, Masterchef Italia, The Apprentice e alle prime stagioni di Junior Masterchef e Hell’s Kitchen Italia. A festeggiare i dieci anni di Sky anche i canali di Fox International Channels Italy, dove in autunno arrivano le nuove stagioni di Cucine da Incubo, The Walking Dead e Homeland, oltre al debutto di Black List su FoxCrime.  Quanto ai risultati, i dati Sky dei primi nove mesi dell’anno fiscale 2012/13 “confermano che abbiamo perso clienti, ma mantenuto il fatturato degli abbonamenti stabile nel tempo e questa è la base per poter crescere nel futuro – spiega Zappia -. Sky pubblicità  sta facendo meglio del mercato, sia perché può offrire un audience che ha scelto la pay-tv e quindi ha maggiore pregio e sia perché Sky pubblicità offre progetti e contenuti ai suoi clienti”. Inoltre, nel suo settore “è la prima azienda in Italia in termini di fatturato” anche se “la redditività è un po’ sotto pressione, come in tutto il settore”. Con impegno a evolvere, spiega ancora, anche sul fronte di nuovi canali. E, infatti, dopo Fox Sports, arriveranno anche Crime Investigation e Sky Sport F1 HD, inoltre, da ottobre il canale Classica sarà visibile a tutti, e in Alta Definizione, senza più un canone a parte: “E questo – spiega Zappia – sottolinea la continua attenzione a migliorarci perché questo fa parte del nostro Dna”.