Cairo, ricavi 2012 a 313,5 milioni (-1,8%sul 2011)

20 luglio 2013

La raccolta su La7 pari 161,9 milioni di euro (-3,4% sul 2011)

Il cda della Cairo Communication, ha esaminato ed approvato ieri il progetto di bilancio al 31 dicembre 2012.
Nel 2012 il Gruppo Cairo Communication, pur operando in un contesto economico generale e dei mercati di riferimento caratterizzato da forte incertezza, ha ripreso con i lanci a gennaio di Settimanale Nuovo e a giugno del femminile F. Nell’esercizio 2012 i ricavi lordi consolidati sono stati pari a circa 313,5 milioni di euro con un decremento del -1,8% sull’esercizio precedente (319,2 milioni di euro nel 2011), grazie anche ai ricavi generati da Settimanale Nuovo (circa 13 milioni di euro) e F (circa Euro 7,4 milioni).

La flessione dei ricavi pubblicitari, in particolare quelli televisivi, risulta contenuta rispetto all’andamento del mercato, e i ricavi conseguiti sono sostanzialmente in linea con il 2011, nonostante i costi importanti sostenuti per le due nuove iniziative (circa 4,4 milioni di euro). Il margine operativo lordo (EBITDA) consolidato e il risultato operativo consolidato (EBIT) sono stati pari a circa 31,1 milioni di euro (-21,4 % sul 2011) e 28,3 milioni (-21,2% sul 2011) .

Il risultato netto di pertinenza del Gruppo è stato pari a circa euro 18,7 milioni (23,4 milioni di euro nel 2011) . Con riferimento al settore editoriale, L’Ebitda e l’Ebit nel 2012 sono stati pari ad 15,8 milioni di euro e a14,4 milioni di euro. I primi 50 numeri di Settimanale Nuovo (con i primi due al prezzo di lancio di 50 centesimi) hanno registrato un venduto medio di circa 281 mila copie, mentre i primi 30 numeri di F (con i primi due al prezzo di lancio di 50 centesimi) hanno registrato un venduto medio di circa 180 mila copie.

Per quanto riguarda il settore concessionarie, nell’esercizio l’ EBITDA e l’ EBIT sono stati pari a rispettivamente 15,3 milioni di euro e a 13,9 milioni (rispettivamente Euro 19,9 milioni ed Euro 17,7 milioni nel periodo analogo dell’esercizio precedente). A fronte di un andamento negativo del mercato pubblicitario (rispettivamente -15,3% e -18,4% i mercati pubblicitari televisivo e dei periodici secondo i dati AC Nielsen nel 2012), il Gruppo ha contenuto la flessione dei ricavi pubblicitari, in particolare quelli televisivi. In particolare, la raccolta pubblicitaria sul canale La7, pari 161,9 milioni di euro, è stata inferiore del 3,4% rispetto al 2011. La posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2012 risulta positiva per circa 61,2 milioni di euro (circa Euro 54,7 milioni al 31 dicembre 2011).

Successivamente al 2012 Cairo Communication ha sottoscritto un contratto con Telecom Italia Media per l’acquisto, a fronte di un corrispettivo di 1 milione di Euro, dell’intero capitale di La7, con esclusione della partecipazione da questa detenuta in MTV. Nel 2012 La7 ha registrato una perdita a livello di risultato operativo di circa 96 milioni di euro, in peggioramento rispetto al 2011 ( circa 43 milioni di euro). Si darà corso a un piano di ristrutturazione volto alla riorganizzazione e semplificazione della struttura aziendale e alla riduzione dei costi, preservando l’alto livello qualitativo del palinsesto. Gli accordi con il venditore prevedono un supporto di quest’ultimo alla realizzazione di questo progetto. I principali termini delle intese raggiunte prevedono infatti l’impegno di TI Media a far sì che la posizione finanziaria netta di La7 sia positiva per almeno 88 milioni di euro e il patrimonio netto sia pari ad almeno 138 milioni di euro.

 

Nella foto: Urbano Cairo 

For sun… It lying also simple! For we, http://pharmacyinca.com/ case the yes cloth I came dyes?

TAGS