L’autunno di Mediaset è ‘all21’ per 10 milioni di spettatori. Raccolta con il segno più a luglio

3 luglio 2013

Informazione, intrattenimento e fiction gli asset: crescono le autoproduzioni

Dopo circa 2 anni in flessione, luglio regala un segno più ai conti di Mediaset, con una raccolta che dovrebbe aggirarsi  intorno al + 3%. E anche agosto sembra riscaldare numeri e animi seguendo un sentiment positivo. “Il mondo dei media sta vivendo una crisi profonda – ha dichiarato la scorsa sera durante la presentazione dei palinsesti autunnali il vice presidente Pier Silvio Berlusconi -. E’ in atto un vero e proprio tsunami che ha  visto scomparire in poco più di 24 mesi circa due miliardi e mezzo di investimenti pubblicitari: sono 7 quelli previsti per quest’anno a fronte degli oltre 9 del 2011. In questo periodo abbiamo lavorato molto sull’autoproduzione e abbiamo centrato quello che per noi era l’obiettivo più importante, creando una macchina più efficace e snella senza toccare la qualità”.

E dopo una primavera di transizione con palinsesti ‘cauti’, l’autunno della casa del Biscione risponde all’annus horribilis con informazione, intrattenimento e fiction home made, asset su cui punta la ‘nuova’ Mediaset.  La tv generalista resta il core business dell’azienda, che risponde al mercato pubblicitario lanciando All21, un break unico di un minuto in contemporanea su 7 reti (Canale 5, Italia1, Rete4, La5, Iris, Mediaset Extra, Italia2) dal lunedì al venerdì on air intorno alle ore 21 all’interno di Striscia la notizia, confermata per la 26esima edizione in partenza il 23 settembre , mentre nel week end andrà on air su 5 reti (escluse Iris e Italia 1). La previsione è di raggiungere nell’insieme 10 milioni di spettatori. Un’offerta che avrà declinazioni social e una app per il tablet. “Una vera potenza commerciale – l’ha definita Pier Silvio Berlusconi -, ad oggi unica in Italia con un solo caso analogo in Spagna. Nel palinsesto d’autunno ci saranno 76 serate autoprodotte su Canale5 (+26% sul 2012 ndr), 46 su Italia1 (+84% sul 2012 ndr) e 45 su Rete4 (produzioni più che raddoppiate sul 2012). L’investimento sui programmi  nel 2013 è stato di 2 miliardi di euro, tra autoproduzioni e acquisto di diritti”.

E a chi domanda se All21 sia una replica al Carosello Reloaded della Rai, Berlusconi risponde: “Avevamo in cantiere da tempo questo modello, solo ora abbiamo trovato le condizioni giuste per lanciarlo – aggiungendo – l’innovazione di Mediaset non si limita alla tv ma anche al digitale, per alzare il livello di modernità e costruire un sistema multimediale che ha la potenza di Canale5, la polivalenza delle reti tematiche e la precisione di internet, che registra un miliardo di pagine viste ogni mese. La raccolta su questo mezzo  è vicina a quota 100 milioni di raccolta, con un +50% nei primi 4 mesi dell’anno. Premium ha raggiunto ricavi complessivi a +10,2% sul 2012 e continuerà  a puntare su serie tv, film e calcio nazionale e internazionale. Per l’offerta on demand lanceremo a dicembre Infinity, visibille online su tutti i device, con 5.000 titoli disponibili senza abbonamento. Abbiamo costruito un vero e proprio ‘sistema multimediale’che raggiunge ogni mese 56 milioni di contatti netti ”.

Nell’intrattenimento di Canale 5 due prime serate, il 7 e 8 ottobre, con il concerto di Gianni Morandi live dall’Arena di Verona, 4 serate con Aldo Giovanni e Giacomo, il ritorno di Italia’s got talent e Io canto; atteso il nuovo show targato Le iene che sbarca da metà autunno sulla rete ammiraglia. Ricca proposta anche per le fiction con il ritorno di Le tre rose di Eva, Squadra antimafia 5 e Il tredicesimo apostolo 2 e le nuove Baciamo le mani Palermo-New York con Virna Lisi e Sabrina Ferilli, Romeo e Giulietta con Alessandra Mastronardi. Le serate cinema saranno arricchite dai film Medusa in anteprima tv assoluta. Nel preserale prosegue fino a gennaio 2014 Avanti un altro con Paolo Bonolis, che sarà poi alternato da un programma con Gerry Scotti. In seconda serata ritorna Matrix con Luca Telese, a cui potrebbero affidare altri programmi. Confermato il ritorno del GF da gennaio 2014 sempre condotto da Alessia Marcuzzi.

Italia 1 punta su conferme come Buona la prima, Zelig One, Le Iene, Colorado e sulla novità di Lucignolo 2.0, programma di inchieste e reportage. Serie tv in anteprima assoluta sono Hannibal, The Following e C.S.I. New York. La serata del mercoledì sarà appannaggio della Champions League. E’ inoltre allo studio una nuova trasmissione sportiva per la seconda serata di domenica.

Rete4 conferma Quarto Grado, alla quinta edizione, che, dopo l’addio di Salvo Sottile, sarà affidato a Gianluigi Nuzzi, e Quinta Colonna con Paolo del Debbio, che avrà uno spazio anche nell’access prime time. Su La 5 è in arrivo un nuovo talent di cucina, The Chef, con Davide Oldani. Annunciato anche il rientro nel 2014 di Piero Chiambretti con due programmi. In attesa che arrivi anche il sindaco di Firenze Matteo Renzi a condurre un programma come auspica Pier Silvio Berlusconi.

Serena Poerio e Valeria Zonca