Expo 2015, un Consorzio di cinque aziende per un’offerta a 360°

2 luglio 2013

Dalla progettazione e realizzazione dei padiglioni agli eventi, fino alla comunicazione online. Sottoscritta la partnership tra MCI, Nussli, Dorier, BRC e SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali

MCI, società globale che opera nella creazione e gestione di grandi eventi, ha dato vita a un Consorzio per affrontare la sfida dell’Expo 2015 di Milano, rispondendo alle esigenze di comunicazione dei Paesi e delle imprese partecipanti che si confronteranno sul tema ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’. Assieme a MCI, che ha promosso l’iniziativa e ne rappresenta l’attore principale con sede a Ginevra e 48 uffici in 23 Paesi del mondo, il Consorzio è costituito da Nussli, azienda svizzera che si occuperà della progettazione e costruzione dei padiglioni, oltre alla realizzazione degli allestimenti interni, e da Dorier, altra azienda svizzera specializzata in tecniche per il suono, video e luci. Il Consorzio ha inoltre sottoscritto una partnership con due business partner: BRC Imagination Arts, una realtà con sede a Los Angeles specializzata nella produzione di eventi con un forte contenuto esperienziale e di entertainment; SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali, società italiane di comunicazione d’impresa presente anche all’estero, che si occuperà della comunicazione dei soggetti che si affideranno al Consorzio per la loro presenza alla manifestazione. Grazie alle competenze dei tre gruppi che lo compongono e di due business partner, il Consorzio è in grado di rispondere ai bisogni dei Paesi che parteciperanno all’Expo di Milano (129 a oggi) e anche a quelli delle aziende partner, nella definizione di una strategia complessiva di presenza all’Expo e nella gestione di contenuti, nella progettazione e costruzione dei padiglioni, nella creazione di eventi e nella comunicazione al pubblico. “Il Consorzio rappresenta una grande opportunità per i Paesi e le grandi aziende che stanno pensando a una presenza in Expo: qui, infatti, troveranno un unico interlocutore con un’esperienza internazionale in grado di realizzare ‘chiavi in mano’ i loro progetti o di partecipare nella costruzione di parti di essi”, ha commentato Sophie Deletraz, responsabile di MCI per il progetto Expo. Il Consorzio ha al suo attivo casi di successo, quali: l’Esposizione Internazionale di Aichi (Giappone) nel 2005 (padiglioni USA e Japan Gas), i Giochi Olimpici 2008 di Pechino (padiglione Omega), le Expo universali di Saragozza 2008 e Shanghai 2010, per citarne alcuni.