Con Famiglia Cristiana e Credere il docufilm sulle GMG

26 giugno 2013

Esce con i settimanali Famiglia Cristiana e Credere il dvd ‘Vi ho cercato e siete venuti’, il docu-film ufficiale realizzato in preparazione al prossimo appuntamento con la Giornata Mondiale della Gioventù 2013 di Rio de Janeiro (23-28 luglio). Prodotto da Rai Cinema e da Carito & Partners Factory con il patrocinio della Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù e dal Pontificio Consiglio per i Laici, il video ripercorre la storia e il significato delle 11 GMG, da Buonos Aires 1987 a Madrid 2011. Un evento di portata e dimensioni planetarie, introdotto dai ricordi di un testimone d’eccezione – Joaquín Navarro Valls – direttore della Sala Stampa della Santa Sede dal 1984 al 2006 . Ma non solo: immagini e storie personali di giovani da tutto il mondo, uniti nel cammino segnato dal pontificato di Giovanni Paolo II e, successivamente, da Benedetto XVI, in attesa del prossimo incontro con Papa Francesco in Brasile.  Tra i numerosi contributi, anche le testimonianze di Marcello Bedeschi, presidente della Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù e di don Eric Jacquinet, responsabile della sezione giovani per il Pontificio Consiglio per i Laici. La regia è di Giuseppe Gagliardi. A poche settimane dall’incontro, Famiglia Cristiana propone tra le sue pagine ampi servizi, interviste e speciali dedicati alla GMG. Diversi i contenuti, interventi e testimonianze di chi parteciperà all’evento, tra religiosi, testimonial sportivi e giovani provenienti da tutto il mondo. Anche il sito www.famigliacristiana.it aprirà un canale interattivo per seguire la GMG minuto per minuto: non solo notizie, reportage, foto e notizie, ma la diretta sui giovani in partenza da tutta Italia. ‘Vi ho cercato e siete venuti’ sarà distribuito dai due settimanali paolini con il numero in uscita il 27 giugno e diffuso per 4 settimane attraverso le edicole e i centri parrocchiali. Al costo di 12,90 euro, la distribuzione comprende anche il volume inedito ‘La bisaccia del pellegrino’ di don Tonino Bello a 20 anni dalla morte.