Vanity Fair veste le vetrine de laRinascente. A giugno raccolta con segno positivo

26 giugno 2013

Nel primo semestre adv online a +20%

Nuova tappa nelle celebrazioni del decimo compleanno di Vanity Fair. Ieri mattina a Milano il direttore Luca Dini ha presentato, con l’amministratore delegato de laRinascente Alberto Baldan, le otto vetrine del punto vendita su corso Vittorio Emanuele che, fino al 4 luglio, saranno interamente dedicate all’iniziativa: i prodotti speciali realizzati dai partner di VanityFair10 saranno presentati ed esposti per la prima volta. Tra questi, le lattine Limited Edition di Pepsi Light, braccialetti inediti di Cruciani C, una wellness ball di Technogym, una riproduzione della Nuova Citroën C3 VanityFair10.

Oltre a questi, anche alcuni pezzi unici: poltrona Vanity Fair di Poltrona Frau, Metropolitan Bike di Rizoma, lampada Taccia Led Flos disegnata da Achille & Pier Giacomo Castiglioni e le Iconic Bags.

Le vetrine sono state realizzate da Factory 27. LaRinascente partecipa inoltre all’iniziativa di ‘talent scounting’ lanciata dal magazine per dare a 10 giovani un contratto di lavoro: lo store offre uno stage di un anno a un giovane trend setter.

Nel frattempo il restyling di Vanity Fair è stato portato a termine e ci sono i primi risultati: “I lettori ci dimostrano di averlo molto apprezzato – sottolinea Dini -. Lo vediamo dal numero di mail e lettere che riceviamo, c’è maggiore interazione”. Eguagliato nel frattempo il record di vendite del 2013 (circa 130.000 copie in edicola più le 100.000 in abbonamento): il numero con in copertina Brad Pitt va ad affiancare quelli con Carlo Cracco e Quvenzhané Wallis.

“Anche sul fronte della raccolta i risultati sono buoni .- commenta Antonio Casamassima, marketing director di Vanity Fair -. Il mese di giugno ha chiuso con un pareggio rispetto allo stesso mese del 2012 per quanto riguarda il cartaceo e un incremento sul digitale. Quindi la  somma è un segno positivo, il primo del 2013. E’ ancora difficile però prevedere se sia l’inizio di un’inversione di tendenza, di questi tempi si lavora molto sotto data”.

Per il digitale i dati sono particolarmente positivi: “Chiudiamo il primo semestre con una crescita del 20%” conferma Casamassima. E la prossima novità per il magazine sarà proprio sul fronte digital, con il lancio della web radio, fissato per il 4 luglio: “Le penne di Vanity Fair saranno anche le voci della radio” anticipa il direttore.

Laura Buraschi