Nasce Anes Digital. Carlo Latorre alla presidenza

25 giugno 2013

Come aveva anticipato il presidente di Anes nel suo discorso programmatico, all’atto dell’assunzione della carica associativa lo scorso 22 marzo, oggi ha preso vita Anes Digital, la sezione dedicata sia agli editori che abbiamo nel loro portafoglio-prodotti almeno una testata digitale, sia ai pure player – imprese e/o persone giuridiche – che pubblichino, in modalità esclusivamente digitale, prodotti editoriali “con contenuto specializzato, tecnico-professionale, scientifico e culturale. I contenuti editati devono essere autoprodotti”, come recita il regolamento di Anes Digital, approvato all’unanimità dall’assemblea fondativa convocata ieri mattina alla Blend Tower di Milano.

“La mission di ANES Digital”, ha spiegato il presidente Greco presentando l’iniziativa, “è favorire la diffusione della cultura editoriale digitale B2B, anche attraverso l’analisi delle best practise internazionali, stimolare lo scambio di know-how tra editori tradizionali e digitali, nonché attrarre le nuove realtà “all digital” a cui offrire servizi e rappresentatività.
Sempre ieri, l’assemblea ha eletto il primo presidente di Anes Digital, nella persona di Carlo Latorre, fondatore e direttore di Cronoart, che sarà affiancato, nei suoi compiti di indirizzo e gestione, da uno Steering Committee.
“Nel biennio di durata del mio incarico”, ha commentato Latorre, “gli obiettivi su cui ci concentreremo saranno, oltre allo sviluppo di una cultura editoriale digitale che includa anche “laboratori” e studi sui modelli di business, la promozione di una formazione mirata e specifica, il rafforzamento delle certificazioni per il mercato online, e la messa a disposizione degli associati di servizi di consulenza, che spazino dai problemi tecnici e di sicurezza alle questioni legali, quali il diritto d’autore”.
Faranno parte dello Steering Committee, oltre al presidente della sezione, cinque rappresentanti dei soci effettivi (editori) e due dei soci aggregati (fornitori). Per il primo gruppo sono stati eletti Mauro Bellini (Il Sole24Ore Business Media), Paolo Cionti (Edisport); Roberto Frassinelli (LSWR), Armando Garosci (Editoriale Largo Consumo) e Paolo Sciacca (Sanitanova), mentre a rappresentare i secondi saranno Carlo Emanuele Bona (Promedia) e Marco Marlia (Nextre Engineering).

Massimo Bolchi