‘L’istinto di innovare’ di Jeep Grand Cherokee on air con Leo Burnett

21 giugno 2013

Da ieri in Tv, su stampa dalla prossima settimana. Pianifica Maxus

 

E’ partita ieri su tutti i media principali la campagna di lancio della nuova Jeep Grand Cherokee. Il team di Leo Burnett Italia, guidato da Alessandro Antonini e Francesco Bozza, ha sviluppato la creatività ‘Innovation Brought Us Here’, on air in tutto il mondo.

In Italia, lo spot è stato adattato con il claim ‘L’istinto di innovare’ ed è in onda sulle principali Tv nazionali, nei tagli a 45”, 30” e 10”, quest’ultimi previsti all’interno dello stesso break del 30”, con l’obiettivo di raccontare, volta per volta, le novità di prodotto più consistenti. Attraverso alcune emozionanti clip, vengono scoperte le storie di innovazione che ispirano Jeep a evolversi per raggiungere traguardi e limiti fuori dall’ordinario, come la conquista dello spazio, le esplorazioni dei luoghi più remoti della terra e le tecnologie che hanno cambiato e cambieranno la nostra vita nel futuro. Sul portale web jeep-people.com e su jeep-official.it sarà inoltre possibile riscoprire la campagna tv in una sua versione più estesa: qui gli utenti potranno immergersi in un’esperienza ‘esplorativa’ dello spot, grazie a una user experience che permetterà loro di entrare virtualmente nelle clip selezionate. Completamente interattiva anche la navigazione controllata dall’utente tramite movimento del mouse.

Anche la campagna stampa sviluppata per il mercato europeo segue la strada dell’innovazione, grazie alla tecnologia della realtà aumentata Jeep: inquadrando la pagina con uno smartphone, gli utenti potranno interagire con la nuova Jeep Grand Cherokee, modificando il colore delle vettura, approfondendo le sue caratteristiche e scoprire contenuti multimediali esclusivi. In Italia, la campagna prenderà il via nella settimana del 24 giugno, sulle principali testate nazionali. La pianificazione è a cura di Maxus.

Per la campagna Tv e stampa hanno lavorato gli art director Andrè Gidoin, Carola Cunzolo e Roberto Sartorelli e i copywriter Markus Johansson, Fabio Padoan, Andrea Rosagni e Michele Comuzzi; l’art director Matteo Rostagno e il copywriter Maurizio Bodrero hanno curato la parte web e augmented reality.