Ebook, cresce il mercato anche in Italia: si acquista il +61,1% rispetto al 2011

21 giugno 2013

Presentate ieri le cifre a Editech, la Giornata internazionale di AIE

 

Cresce il mercato dei libri digitali in Italia: raddoppiano in poco meno di sei mesi i titoli disponibili in ebook (oggi sono 60.598, l’8,3% dei titoli in commercio), prodotti da circa 2mila editori (1.978 per la precisione). Rappresentavano a dicembre l’1,8% del mercato trade del libro, in crescita dell’89% sull’anno precedente. Oggi il 44,6% delle novità italiane sono pubblicate anche in versione digitale. Sono solo alcuni dei dati resi noti ieri dall’AIE alla sesta edizione di Editech, la Giornata internazionale di studio e approfondimento organizzata a Milano dall’Associazione Italiana Editori (AIE) per far conoscere agli operatori, ancor prima che al grande pubblico, le tendenze in atto e le prospettive dell’editoria in termini di innovazione tecnologica. Numeri in crescita sia per la lettura (+45,5% i lettori in digitale sull’anno precedente) che per l’acquisto (+63,1% rispetto al 2011). L’ebook in Italia è ancora preferito dagli uomini: il 61,5% legge almeno un ebook (mentre il 48,3% legge un libro di carta).

Molto diversa la situazione Oltreoceano , come emersa dall’intervento di Ann Betts (Nielsen, USA e UK): il mercato degli ebook nel 2012 risultava in crescita del 44,2%, con un’impennata per il settore ragazzi del 117%, tanto da avvicinarsi ai risultati della non fiction. Per un confronto, il mercato complessivo della fiction americana pesa ‘solo’ 4 volte in più del settore ebook per ragazzi. E l’acquirente tipico di ebook in America è donna.

Per quanto riguarda la Francia, dall’analisi di Christine de Mazières dell’Associazione editori francesi emerge che sono triplicati i lettori di ebook in Francia nell’ultimo anno e oggi costituiscono il 15% dei francesi. “Il digitale può essere visto come una minaccia o come un’opportunità – ha sottolineato il presidente della Commissione digitale di AIE Andrea Angiolini -. Comunque, come anche questi numeri ribadiscono, per gli editori è diventata parte integrante del proprio lavoro”. Tutto il programma dettagliato di Editech 2013 e dei seminari è su www.editech.info.