Samsung investe nella scuola digitale, al via Smart Future

20 giugno 2013

Tecnologia e formazione per 300 strutture entro il 2015

Samsung investe sulla digitalizzazione scolastica, introducendo anche in Italia il progetto internazionale Smart Future, presentato questa mattina al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. “L’ambizioso obiettivo – ha affermato Carlo Barlocco, senior vice president Samsung Electronics Italia – è portare soluzioni tecnologiche in circa 300 scuole entro il 2015”. Primo step dell’iniziativa è la costituzione di un advisory board formato da docenti e professionisti impegnati in ambito educativo. A settembre partirà un Roadshow che toccherà le principali città italiane, a cui si affiancherà l’Osservatorio nazionale sui Media Digitali a scuola realizzato insieme all’Università Cattolica di Milano. “Ci stiamo impegnando sempre di più in iniziative per contribuire allo sviluppo sociale ed economico dei territori nei quali siamo presenti. Smart Future rientra all’interno di questa strategia, quella di creare valore attraverso l’innovazione per migliorare la società e la qualità di vita degli individui” prosegue Barlocco. Si prevede che le prime 50 classi siano pronte entro l’anno. “Vogliamo offrire agli studenti un’istruzione evoluta e allineata agli standard di altri Paesi per cogliere nuove opportunità di lavoro, alla luce del contesto sempre più competitivo nel quale ci si trova a operare”, ha aggiunto Luca Danovaro, Corporate Marketing Director Samsung Electronics Italia. A tal proposito l’Ocse ha recentemente evidenziato come l’Italia debba investire più risorse, economiche ma anche strutturali e culturali, per diffondere le tecnologie digitali a scuola e colmare il gap con altri Paesi europei, come ad esempio la Gran Bretagna.