Meltygroup arriva in Italia e punta a un fatturato di un milione di euro nel 2014

20 giugno 2013

Il Gruppo in Francia ha chiuso il 2012 a 2,3 milioni di euro . Inaugurata ieri la redazione italiana, prossime aperture Brasile e Germania

‘Cool’ è il termine più volte indicato durante l’inaugurazione ieri a Milano della redazione del portale italiano Melty.it da Alexandre Malche, ventinovenne cofondatore (insieme a Jeremy Nicolas) e amministratore delegato di Meltygroup, per descrivere il business del gruppo editoriale di cui è a capo. ‘Cool’ è il target giovane cui il portale si rivolge, diviso per fasce di età 12-17 anni e 18-30 anni. Cool sono i brand, e quindi gli investitori, che desiderano rivolgersi a questo bacino di utenza. “Eravamo noi studenti quando abbiamo realizzato il portale a Parigi nel 2005 – ha dichiarato Malche -. Oggi in Francia siamo il gruppo mediatico degli studenti con 7 siti verticali e oltre15 milioni di lettori al mese. Questo significa che ogni giorno un ragazzo su 3 legge il portale”. Il Gruppo, che conta oggi 57 dipendenti, si compone di sei divisioni: Melty Media per la realizzazione di contenuti, Melty Lab per il loro sviluppo e studio grafico, Melty Prod dedicata al video (ogni mese sono prodotte circa 230 ore di contenuti video), Melty Social per tutti le news diffuse in rete, Melty Matrix creata due settimane fa per la realizzazione di analisi statistiche sugli utenti e Melty Advertising per la vendita e l’ideazione di nuovi spazi pubblicitari.

A questo proposito Malche ha aggiunto: “Non ci sono ancora accordi commerciali in atto, ma esistono accordi quadri con i grandi marchi internazionali che già ci seguono in Francia (tra i clienti francesi Microsoft, Orange, Telecom Chenel, Dior e Sony ndr). Anche in Italia cercheremo di replicare l’organizzazione d’Oltralpe, con una struttura interna ed eventualmente una esterna”. In Italia, che conta adesso una redazione di 4 persone e che ha raggiunto il milione di viste nel mese di maggio, il manager prevede una crescita sia in termini di risorse che di fatturato: “Vogliamo arrivare ad avere 10 giornalisti entro la fine dell’anno. Chiudiamo il 2013 a circa 150.000 euro, ma l’obiettivo di fatturato nel 2014 è di un milione di euro”. In Francia il Gruppo ha chiuso il 2012 a 2,3 milioni di euro, conta di arrivare entro la fine di quest’anno a circa 5 milioni di euro. In relazione alle difficoltà che il mercato e il settore editoriale presenta il manager ha commentato: La nostra forza è che abbiamo una tecnologia vera. Il portale si rivolge a un target molto verticale. Pensiamo sia fondamentale diffondere cultura globale, un media non deve essere trattato come una marca, ma come una miscela di contenuti. Da qui il nome Melty”. Proprio in ottica di internazionalizzazione, dopo l’Italia e la Spagna, si prepara il lancio di Melty Brasile a luglio, e del portale tedesco in autunno, puntando a essere entro il 2016 in 10 Paesi con 37 siti e un giro d’affari complessivo di 36 milioni di euro.

Serena Poerio