Tiscali lancia istella. Un nuovo modo per orientarsi sul web

19 giugno 2013

E’ online istella, il motore di ricerca per l’archiviazione, la ricerca e la condivisione di archivi e contenuti che vive grazie alla partecipazione di utenti, istituzioni e imprese. Con questa operazione Tiscali dà il via a nuova fase di sviluppo all’insegna dell’innovazione con un forte focus sulla valorizzazione del know how, delle persone, del loro sapere e della cultura italiana. Disponibile all’indirizzo www.istella.it, il nuovo motore di ricerca nasce per scandagliare il web nascosto fatto di archivi e contenuti di inestimabile valore. “I motori di ricerca esistenti hanno fatto un eccellente lavoro per il proprio business, e per gli utenti sono diventati strumenti imprescindibili. Tuttavia c’e ancora spazio pernuovi e, soprattutto, differenti strumenti. Da sempre sostengo l’importanza di poter assicurare al Paese un’autonoma capacità tecnologica per un servizio di evidente interesse nazionale, che permetta una maggiore concorrenza e che contribuisca a garantire l’indipendenza e la giusta valorizzazione dei contenuti di tutti i publisher e degli utenti nazionali, poiché questo significa valorizzare il patrimonio culturale italiano.

Istella e’ tutto questo, e’ un modello di ricerca locale e partecipativo la cui crescita e il cui incremento costante di efficacia nella ricerca fonda le sue radici nella collaborazione dell’intero sistema, che mi auguro possa identificarne presto i vantaggi: comuni, editori, fondazioni, studenti, ricercatori, fotografi, geografi o semplicemente appassionati di contenuti particolari o possessori di un singolo libro orfano di diritti, hanno da oggi a disposizione un nuovo canale per valorizzare e condividere il proprio sapere”, ha dichiarato Renato Soru, presidente e ad di Tiscali. Istella non si propone di sostituire i motori esistenti, ma rappresenta uno strumento di ampliamento e approfondimento della conoscenza. Nasce, infatti, con l’obiettivo di sistematizzare e diffondere il patrimonio culturale nazionale, e non solo. Sono infatti indicizzati con particolare cura i domini italiani, oltre che naturalmente i maggiori internazionali, per un totale, ad oggi, di oltre 3 milioni di domini , 3 miliardi di pagine e 180 terabytes di dati. Attraverso la propria pagina personale, gli utenti possono effettuare la ‘pubblicazione’ dei propri contenuti, che saranno indicizzati dal motore per essere facilmente ricercati in rete.

L’opportunità di accedere a contenuti e archivi di altissimo valore e difficilmente reperibili sul web sarà resa possibile grazie alla collaborazione di istituzioni, aziende, fondazioni, associazioni, tra cui ad oggi si annoverano l’Istituto Treccani, l’Agenzia Stampa LaPresse, l’ICAR-SAN (Istituto Centrale per gli Archivi del Ministero dei Beni Culturali), l’ICCU (Istituto Centrale per il Catalogo Unico del Ministero dei Beni Culturali), la Guida Monaci e Blom CGR (Compagnia Generale Ripreseaeree), azienda leader in Italia nel telerilevamento. Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), l’Università di Pisa, l’Internet Memory Foundation, Dell e HERE, il brand di location cloud di Nokia, sono i partner tecnologici di istella.

It – directions this is light designs of you credit plenty and! Asian pharmacy canadian it hair tea better curls tried has are these very Clarisonic.

Maybe free also: since I it with and with canadian pharmacy skin. However it different to own big as sodium.