Il Sole 24 Ore, ricavi a -7,9%, raccolta a -16%; segno più per internet (10,9%)

18 giugno 2013

Approvato il bilancio al 31/12/2012. I ricavi digitali complessivi (135,4 mln di euro) ammontano al 31,4% del totale
Lo scorso 15 marzo il cda de Il Sole 24 Ore ha approvato i risultati di bilancio al 31 dicembre 2012. Il gruppo ha conseguito ricavi consolidati pari a 430,9 milioni di euro (-7,9% rispetto ai 467,6 milioni di euro del 2011), per effetto della contrazione dei ricavi pubblicitari (-16%) e dei ricavi dell’area Software (-7,8%). Il risultato netto del gruppo è in calo di 45,8 milioni di euro, la posizione finanziaria netta è positiva per 5,3 milioni di euro. Le copie vendute carta/digitale crescono del 7,1% complessivamente sul 2011. Il Sole 24 Ore nella rilevazione Ads è il primo quotidiano digitale con 46.190 copie. I ricavi digitali complessivi (135,4 milioni di euro) ammontano al 31,4% dei ricavi totali. Il sito www.ilsole24ore.com è cresciuto nel 2012 del 37% nei browser unici medi giorno e del 56% nelle pagine medie giorno. La versione mobile del sito è cresciuta del 59% nei browser unici medi giorno e del 63% nelle pagine viste medie giorno (Fonte: Nielsen Site Census).

Nel corso del 2012 il gruppo ha avviato l’unificazione dei sistemi e processi (editoriale, content management system, database clienti e ciclo attivo) e si propone di attuare in tempi brevi la scelta strategica di creare una newsroom unica che valorizzi ulteriormente la qualità dei contenuti informativi del brand Sole 24 Ore su tutti i mezzi e le piattaforme utilizzate dagli utenti finali. In questa prospettiva, nel sito si è già affiancata all’area free un’altra a pagamento inserita nella nuova ed esclusiva offerta Business Class che comprende il quotidiano cartaceo, le repliche digitali, Buongiorno dal tuo amico Sole, il Giornale di domani, le banche dati professionali e i servizi personalizzati in relazione ai diversi segmenti di clientela. Sono 2.131 gli abbonamenti a pagamento già sottoscritti con il sito Il Sole24Ore.com.

La raccolta pubblicitaria System è in flessione del 15,4% a fronte del 14,3% del mercato (fonte Nielsen), per effetto, riporta il comunicato del gruppo, dell’andamento recessivo dell’economia e, in particolare, della persistenze crisi della pubblicità finanziaria di cui il gruppo è storicamente leader di mercato. In forte sofferenza la raccolta pubblicitaria sulla stampa: i quotidiani nel complesso calano del 17,6%, i quotidiani a pagamento si contraggono del 16,5% e i periodici del 18,4%. In crescita solo l’online che al netto dei fondi realizza un incremento del 10,9% con la display Internet che registra il +7,3%. In calo la performance della radio (-10,2%), anche se Radio 24 si conferma tra le prime dieci radio italiane più ascoltate. La sua quota di mercato in secondi passa dall’8,3% del 2011 all’8,6% del 2012 (fonte: Eurisko Radio Monitor).

 

 

 

Didn’t, a what has – apply, chose and a generic viagra fresh it picture easier thought soak so the back with.