Il futuro dell’editoria digitale sotto la lente di IfBookThen

13 giugno 2013

Sotto i riflettori della filiera editoriale la terza edizione di IfBookThen, evento dedicato all’universo digitale. L’appuntamento è per il 19 marzo presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Nel tempo “la kermesse è diventata il marchio in Europa intorno al quale si sviluppano le migliori opportunità di incontro e di discussione tra coloro che hanno a cuore il futuro dell’editoria e la sua migrazione nel contesto digitale – spiega Marco Ferrario co-fondatore di Bookrepublic e promotore di IfBookThen insieme a Marco Ghezzi –. Abbiamo intenzione di aggiungere altri Paesi, ci sono già contatti avviati in Francia e Germania”.

L’interazione tra tecnologia, dati e contenuti sarà il tema chiave del dibattito di quest’anno, all’interno del quale verranno presentate diverse case history internazionali di ingegneri, editori, agenti e autori. “Gli editori presenti avranno l’opportunità di confrontarsi con un gruppo emergente di innovatori che appartengono a un mondo verso il quale potrebbero e dovrebbero rivolgere maggiore attenzione. È una generazione di imprese editoriali che fanno innovazione su singoli specifici segmenti verticali del business, probabilmente meglio di Amazon,  Apple e Google” continua Ferrario. La giornata si aprirà con l’aggiornamento delle ricerche sui dati di mercato di Nielsen e A. T. Kearney-Bookrepublic, per poi passare alle tre sessioni centrali dal titolo ‘Publishing is Technology‘.

Tra gli italiani ci sarà Pleens, un progetto pensato e realizzato insieme a Mafe De Baggis e Filippo Pretolani e la cui idea è offrire una piattaforma di publishing per consentire agli utenti di legare tra loro storie, luoghi e oggetti e costruire sui dati emergenti un modello basato sull’e-commerce e sulla pubblicità. Il programma completo su www.ifbookthen.com

cialisresultgroup – this website