Il lato tangibile dell’e-commerce: Amazon ‘apre’ a Cagliari con i primi 60 dipendenti

7 giugno 2013

Proseguono le selezioni con l’obiettivo di assumere fino a 150 impiegati entro la fine dell’anno

 

Amazon Italia conferma oggi l’apertura ufficiale del nuovo Customer Service a Cagliari, in Sardegna, dove sono già operativi i primi 60 dipendenti. L’obiettivo dei prossimi 5 anni sarà creare altre 500 posizioni, tra assunti a tempo indeterminato e temporanei.

Si tratta della terza  iniziativa nel nostro Paese, dopo quella del primo centro a  Castel San Giovanni (Piacenza), nell’ottobre 2011, e quella degli uffici di Milano lo scorso settembre.

Il centro sardo di Customer Service (nella foto), che occupa circa 2.700 metri quadri e sarà ampliato a oltre 8.500 metri quadri, sarà attivo 7 giorni la settimana, 365 giorni all’anno, per supportare i clienti di lingua italiana di Amazon.it via telefono, via chat e email, e dare supporto tecnico per Amazon Kindle e per i negozi digitali come MP3, App-Shop Amazon per Android e i servizi Cloud Player e Cloud Drive.

“Siamo felici dell’apertura di questa nuova struttura, che permetterà ad Amazon di dare la migliore assistenza a sempre più clienti italiani, velocemente ed efficacemente”  ha dichiarato Tim Hickler, vice presidente per il Customer Service di Amazon Eu.

“La Sardegna è un territorio eccellente per l’implementazione di servizi clienti e supporto tecnico, il nuovo sito di Cagliari ha già ricevuto migliaia di candidature altamente qualificate – ha affermato Gabriele Masili, direttore per il Customer Service di Amazon EU, con supervisione di Italia e Spagna -. Le selezioni proseguono con l’obiettivo di assumere fino a 150 impiegati entro la fine dell’anno”.

Felicitazioni anche da parte del presidente della Regione, Ugo Cappellacci: “Sono orgoglioso che Amazon abbia aperto questo centro in Sardegna e per i piani di sviluppo che l’azienda ha in programma sul nostro territorio”.