LBi Italia investe sui nuovi talenti

30 aprile 2013

Carol Pesenti

Nuovi ingressi per il reparto creativo e le aree di project management, tech e social

New entry in LBi, l’agenzia digitale globale del gruppo Publicis. Tra i nuovi arrivi il project manager Giuseppe Boncompagni, ex Reply con una solida esperienza in progetti telco, e Simone Viani, interface developer proveniente da Bitmama. In crescita anche le fila del reparto creativo con Federico Mainardi, art director in arrivo da Vogue Italia. Altro motivo di particolare soddisfazione per LBi è il risultato del lavoro di selezione e training sugli stageur, dalle cui fila provengono la copywriter Alessandra De Ascentiis (che in LBi ha già lavorato su clienti come Banca Generali, Europ Assistance, NTV Italo Treno, Barilla, ATM, ESA – European Space Agency) ed Elena Trombin, digital marketing consultant per clienti come NTV Italo Treno, Lavazza, Cillit Bang, Kuoni. “LBi continua la propria campagna di investimento sui nuovi talenti – commenta Carol Pesenti (nella foto), managing director di LBi –. In particolare ci dedichiamo da un lato allo scouting dei migliori professionisti presenti sul mercato, mentre dall’altro manteniamo alta l’attenzione nei confronti dei giovanissimi provenienti dalla formazione specialistica. Dedichiamo molto tempo ed energie alla selezione e al training dei talenti, per garantirci una crescita costante di tutte le aree di competenza dell’agenzia, in controtendenza rispetto all’attuale mercato del lavoro e con un rafforzamento sempre maggiore del nostro ‘blended approach’: fondere strategia, creatività, marketing e tecnologia attraverso il contributo sinergico di figure professionali appartenenti a discipline diverse e complementari”.

TAGS