Apple, per la prima volta dopo dieci anni utili in calo

24 aprile 2013

Prima flessione, dopo dieci anni, per Apple. È quanto emerge dai dati del secondo trimestre fiscale che hanno battuto, anche se di poco, le attese degli analisti. Il colosso di Cupertino registra utili in calo del 18% (9,55 miliardi di dollari), ma cresce del 11% per quel che riguarda il fatturato, a 43,6 miliardi di dollari. Gli analisti prevedevano profitti per 9,5 miliardi e vendite in rialzo dell’8% a 42,3 miliardi. Per risollevarsi in Borsa, l’azienda ha annunciato un aumento del 15% del dividendo, raggiungendo un totale di 11 miliardi di dollari l’anno. Inoltre, verrà alzato il piano di riacquisto titoli (buyback) da 10 a 60 miliardi di dollari. Nel complesso Apple metterà sul piatto 100 miliardi per ‘premiare’ i soci entro la fine del 2015.

In aumento del 6,6% gli iPhone venduti, pari a 37,4 milioni, mentre gli iPad sono a quota 19,5 milioni e una crescita del 65%. Dallo scorso settembre in Borsa il titolo ha perso il 40%, cosa che, secondo alcuni rumors, potrebbe portare alla sostituzione dell’amministratore delegato Tim Cook.

TAGS