Condè Nast: Lucchini a Glamour, Antonelli a Gq e Russo a Wired

23 aprile 2013

Cambi di poltrona sui mensili

Cambi di poltrona in casa Condè Nast che nomina tre nuovi direttori. Cristina Lucchini (nella foto a sinistra), ex direttore di Amica, passa alla guida di Glamour. Paola Centomo alla guida del mensile per oltre 10 anni lascia Condè Nast, anche se voci di corridoio  parlano di un possibile avvicinamento da parte di Hearst Italia. Per rilanciare la leadership del mensile femminile, il neo direttore Lucchini, punterà sui valori fondanti di Condé Nast come talento, creatività, focalizzazione e ossessione per la qualità e libertà di creare e di innovare. Movimento anche per per i maschili GQ e Wired. Carlo Antonelli (nella foto a destra) assume la direzione di GQ, al posto di Gabriele Romagnoli, mantenendo la responsabilità di Wired fino all’arrivo del nuovo direttore Massimo Russo. Gabriele Romagnoli, che ha dato a GQ una personalità e una qualità giornalistica che prima non aveva, ritorna a Vanity Fair come prima firma.