Torna la corruzione a suon di salumi Fiorucci con tre soggetti da 15”

19 aprile 2013

Fiorucci riprende il format sulla corruzione: dopo l’innovativo 90” andato in onda il 26 febbraio e oggetto di un’intensa campagna digitale, da domenica 21 sarà la volta di tre spot da 15” con protagonisti la nuova linea Q.B. di salumi affettati, la mortadella Suprema e la mortadella nel formato a pallina. Il flight durerà per due settimane con oltre 1.600 spot on air su tutte le emittenti nazionali e le principali satellitari. Tutti i soggetti, firmati da McCann WorldGroup Italia, si chiudono con il claim ‘Il sapore di Fiorucci è un diritto di tutti. Fiorucci: a ognuno la sua fetta’. Eric Villain, group marketing e R&D manager di Fiorucci, spiega che il formato 90” ha ottenuto un grande successo, con oltre 2.300.000 visualizzazioni sul canale Youtube e decine di migliaia di like e condivisioni sulla pagina di Facebook: “Abbiamo fatto un’analisi per distinguere i commenti positivi da quelli negativi ed è emerso che quelli contrari erano solo il 10%. Indubbiamente la campagna ha fatto molto discutere e per questo la riproponiamo tagli diversi. Partendo dal web per poi arrivare alla tv abbiamo rovesciato l’ordine delle cose”. La campagna potrebbe esse riproposta nel secondo semestre “ma sicuramente non è un tipo di comunicazione che ci porteremo dietro per anni – commenta Villain -. Ci serviva per creare una nuova immagine, ma c’è ancora molto potenziale di questa azienda da far conoscere in Italia e all’estero”. A proposito di estero, è tempo di pensare ai Festival internazionali: “Sicuramente la campagna sarà iscritta a Cannes Lions” conferma il manager. Con la direzione creativa esecutiva di Alex Brunori hanno lavorato il direttore creativo e art Gaetano Del Pizzo con la copywriter Francesca Pagliarini. Per il film, prodotto dalla Mercurio Cinematografica e girato in tre giorni tra Milano e provincia, il team creativo si è avvalso della regia di Nico Perez Veiga. La pianificazione è curata da ZenithOptimedia. L’investimento per il 2013 ammonta a circa 4 milioni di euro.

Laura Buraschi