FoxLife presenta Cucine da Incubo e punta sul prime time con nuove produzioni

17 aprile 2013

Alessandro Militi: “Sul fronte raccolta vediamo un leggero miglioramento con un +2/3% ad aprile”

Dieci puntate, storie e ristoranti da salvare. Dal prossimo 15 maggio alle 21.55 arriva su FoxLife (Sky, canale 114) l’atteso Cucine da Incubo versione italiana (#CucinedaincuboIT – @foxlifeit). La nuova produzione di Fox International Channels Italy, realizzata da Endemol Italia e basata sul format Kitchen Nightmares, ha come protagonista Antonino Cannavacciuolo: oltre 30 gli chef stellati provinati prima di arrivare a lui. “Chef Cannavacciuolo – spiega in conferenza stampa  Alberto Rossini, head of entertainment canali Fox – può reggere il confronto con Gordon Ramsay (che nel teaser di Cucine da Incubo offre il suo endorsement al collega campano, ndr), anche se il paragone diventa fuorviante, perché abbiamo puntato su uno chef in grado di reinterpretare in maniera originale il ruolo di Ramsay”. E a differenza del collega anglosassone, più che sporcizia, cibi avariati e menu disgustosi, Cannavacciuolo affronterà proprietari arroganti, cuochi improvvisati e staff incompetenti, in un programma “nuovo” e non semplice “traduzione” di Hell’s Kitchen. A sostegno di Cucine da incubo (che avrà un minisito dedicato all’interno di foxlife.it), una campagna di marketing con spot da 30” e 2 teaser on air sui canali sky e, da maggio, affissione, stampa, radio e web. Sul fronte sponsorship, siglato un accordo con Ferrarelle per una brand integration curata da Fox Factory, mentre è in progress la presenza di un altro brand legato a Cannavacciuolo.  Con 500 ore di riprese, 220 di makeover dei ristoranti, “Cucine da incubo – aggiunge Rossini – corona il forte investimento economico, produttivo e creativo che i canali Fox stanno facendo su produzioni originali e adattamenti di format internazionali”. Nel 2013, “in cui le produzioni salgono a quota 6 dalle 3 del 2012, con uno sforzo che continuerà nei prossimi anni, puntando sul prime time e su alto livello di qualità”, spiega Rossini, che annuncia due nuove produzioni dedicate al target femminile per l’autunno e la primavera prossimi: “Una originale, un’idea viral presa da youtube, e una adattamento internazionale”. E se vige un silenzio “scaramantico” sugli obiettivi di ascolto di Cucine da Incubo, “ma ci crediamo molto – commenta Alessandro Militi, vp marketing & sales Fox International Channels Italy, in generale, nel primo trimestre il gruppo “sta andando bene – aggiunge -. E’ interessante vedere come negli ultimi due anni teniamo sulla nostra quota di share, intorno all’1,7%, il che in un contesto in cui si sono moltiplicati i canali equivale a crescere. Inoltre, continuiamo a crescere sul target 15-54 con possibilità economiche medio alte ed elevate”. Un dato da valorizzare sul fronte della raccolta, “dove notiamo cenni di ripresa – commenta – con i primi tre mesi flat e un aprile leggermente positivo a +2/3% sullo stesso mese 2012”,  in un mercato “che deve interrogarsi e rivedere in termini di efficacia le quote di ripartizione degli investimenti sui media”.

 

Monica Bozzellini