Tetraedro rafforza il team e inagura un nuovo corso

15 aprile 2013

Ai due soci fondatori, Massimo Zanrosso e Alba Perani, si affianca Marina Sergio

Qualità del servizio, concretezza, attenzione ai costi: sono questi gli ingredienti che hanno consentito all’agenzia Tetraedro di consolidare la propria posizione sul mercato della comunicazione  in questi anni. Fondata nel 1993 da Massimo Zanrosso e Alba Perani,  la struttura milanese, nata con una forte focalizzazione sulle attività di brand identity, inaugura proprio quest’anno un nuovo corso. A dare manforte ai due soci storici, Marina Sergio (a sinistra nella foto), nuovo ingresso che porta in agenzia la lunga esperienza maturata in multinazionali mass market prima e successivamente nell’advertising con Brand Portal.

“Avevamo bisogno di una figura manageriale, in grado di dare a Tetraedro una visione strategica di ampio respiro e nel contempo di sviluppare in modo organico il new business”, spiegano Zanrosso e Perani. Il punto di partenza è un’agenzia sana che conta su un team di 12 persone e su un parco clienti che per 2/3 sono multinazionali. “Anche se lavoriamo molto bene con aziende italiane di impronta imprenditoriale”, ci tengono a precisare i due soci. Nell’arco di vent’anni Tetraedro ha annoverato fra i propri clienti  Galbani, Nestlé, Beiersdorf, I Coloniali (Atkinsons), IIT, Longino e Cardenal, Rio Favara. “L’elemento positivo – aggiunge Marina Sergio – è che spesso si tratta di rapporti di lungo periodo”.

Se negli anni ’90 l’agenzia è partita offrendo servizi sul fronte del packaging, oggi la gamma delle competenze si è allargata al btl, agli allestimenti e, anche se in misura minore, all’advertising. “In un certo senso – continua Marina Sergio – siamo in grado di gestire tutte le attività di comunicazione che hanno come punto di partenza il prodotto. Questo naturalmente può tradursi nella creazione di un nuovo pack, nella realizzazione del materiale promozionale e magari di una campagna stampa connessa a queste operazioni. Ora l’idea è quella di dare impulso all’offerta. L’obiettivo è crescere in maniera sana, ampliando il portafoglio clienti, ma lavorando soprattutto sulle competenze. Questo significa anche saper coinvolgere, in modo del tutto trasparente, singoli professionisti, ma anche altre agenzie, se necessario. La nostra sfida è quella di affinare la nostra capacità di operare trasversalmente e con un approccio sempre più integrato”.

Andrea Crocioni