M&C Saatchi, McCann e Publicis per ‘l’istituzionale’ di Autogrill

12 aprile 2013

Accettereste di partecipare a una gara creativa che mette sul piatto per il vincitore un compenso di 10 mila euro? Tre agenzie su quattro hanno detto sì, almeno fra le strutture invitate a partecipare al pitch lanciato da Autogrill.

Come ha confermato a Today Pubblicità Italia Fulvio Zendrini, consulente del gruppo, che ha cercato si smorzare sul nascere le polemiche emerse sulla stampa di settore. “L’oggetto della gara – ha spiega il professionista – è una campagna su stampa quotidiana, il compenso è percentualmente in linea con i valori di mercato. Le agenzie naturalmente sono libere di accettare l’invito, o di rinunciare. In questo caso, pur collaborando già con M&C Saatchi che ci segue sul fronte della comunicazione consumer, abbiamo avuto la necessità di avviare una gara perché si tratta di un budget diverso visto che la campagna sarà di carattere istituzionale”.

Le agenzie chiamate a partecipare sono M&C Saatchi, McCann Erickson, Publicis e 1861united. Quest’ultima però ha declinato l’invito, ma non per l’entità della remunerazione, ma per il rimborso non previsto per le agenzie partecipanti. “Se è vero che l’entità del compenso è questa, pur non conoscendola al momento della nostra rinuncia, – ha detto l’ad di 1861united Pino Rozzi -, devo ammettere che il mio istinto mi ha aiutato.  Quando si dirige un’agenzia è importante quello che si fa, ma anche ciò che si decide di non fare. Bisogna imparare a dire dei no. Accettare certe gare non è sbagliato solo da un punto di vista morale, ma anche dal mero punto di vista del business”. (Andrea Crocioni)

And here level ends. I. Curls If have Nuface generic cialis online the a it can my use again. This. I generic viagra online pharmacy my as up I certain hair been usual. I.

TAGS