Sassoli de Bianchi: “Nella crisi servono associazioni ancora più forti”

11 aprile 2013

A margine dell’incontro con la stampa per la presentazione della ricerca sull’e-commerce (vedi notizia), il presidente di UPA Lorenzo Sassoli de Bianchi si è brevemente espresso sulle recenti vicende di Assocom. Dopo un cenno al mercato media, “al termine di un gennaio chiuso a -15% non si vedono grandi segnali di inversione di tendenza”, Sassoli, “senza voler entrare nel merito delle motivazioni”, ha espresso il suo personale rammarico per le dimissioni di Massimo Costa dalla presidenza di Assocom.

“Come UPA stavamo collaborando a mio giudizio in maniera efficace – ha spiegato -. In momenti difficili come questi è importante poter sviluppare sinergie all’interno della medesima industry tra tutti i player. Ci sono molte questioni rilevanti sul tappeto, a livello normativo e fiscale, per non parlare della nostra proposta di riconoscere crediti di imposta sul media spending. È fondamentale avere una Assocom forte al nostra fianco”. Quanto alle voci circa i futuri assetti dell’associazione e rumors sulle agenzie in uscita: “Quando si attraversa una crisi, è umano essere tentati di concentrarsi solo sul proprio business, ma rappresenta un errore. Proprio questi momenti, infatti, sono quelli in cui la presenza di un’associazione davvero rappresentativa può fare la differenza”, ha concluso Sassoli.

 

Massimo Bolchi